Home Rubriche City Tips

Weekend fuori porta a San Marino: 5 cose da vedere

Non tutte le località sono adatte ad essere visitate in qualsiasi stagione. Se d’estate, ad esempio, una destinazione sempre più amata dalle famiglie è la Sicilia, in autunno (ma anche in primavera) lo è San Marino. E questo perché, oltre a godere di un paesaggio e panorama fantastici, possiede una sua storia del tutto particolare che, chiaramente, si mostra anche attraverso lo stile architettonico e il carattere della popolazione locale.

San Marino, infatti, è molto più di una città, è anche un’enclave, ovvero uno Stato dentro un altro Stato. Questo significa che giuridicamente, economicamente e finanziariamente parlando San Marino rappresenta a tutti gli effetti uno Stato a sé stante, il cui territorio è completamente circondato dallo Stato italiano.

Ads

E non solo, perché lo Stato di San Marino (di cui San Marino Città è la capitale) rappresenta la più antica repubblica ancora esistente al mondo, dato che la sua fondazione risale al 301 d.C. Storia, cultura e divertimento sono ciò che rende San Marino meta gradita da tutti, grandi e piccini. Di seguito forniamo quindi le 5 principali attrazioni della Nazione, come spunto per vivere al meglio una  gita fuori porta a San Marino.

Il Duomo

Il Duomo di San Marino è chiamato “La basilica del Santo” ed è chiaramente dedicato all’omonimo fondatore della Repubblica che, leggenda vuole, in punto di morte dichiarò i suoi concittadini liberi sia dal Papa che dall’Imperatore. Aperta al pubblico nel 1838 dopo ben 13 anni di lavori, la chiesa non solo riporta sulla facciata una dedica al Santo, ma ne custodisce al proprio interno anche le reliquie.

I Musei

Per quanto piccolo San Marino è uno Stato che investe molto nella cultura. I musei più interessanti da vedere sono 4:

  • Il museo di Stato
  • il museo delle curiosità
  • il museo delle cere
  • il museo della tortura

Il museo dello Stato è il museo più importante di tutta San Marino e conserva migliaia di diversi reperti storici e artistici sia della storia che della leggenda della nazione. Il museo comprende, inoltre, anche una sezione dedicata all’archeologia Sammarinese estremamente interessante, con reperti che vanno dal neolitico fino al medioevo. Il museo delle curiosità, invece, sarà sicuramente più amato dai piccoli che dai grandi, dal momento che è composto di una collezione di oggetti, personaggi e notizie storiche del tutto insolite, ma rappresenta comunque un’opportunità per passare qualche ora di sano divertimento con la famiglia.

Poi c’è il museo delle cere, al cui interno è possibile visionare ben 40 scene storiche diverse, ricostruite con oltre 100 personaggi in cera vestiti d’epoca. Papa Giovanni XXIII°, Garibaldi, Napoleone sono solo alcuni dei protagonisti presenti. Il museo della tortura, infine, è un luogo che, per quanto possa apparire terrificante, espone comunque un pezzo della storia umana e contiene una collezione unica al mondo di rarissimi strumenti di tortura, tutti risalenti al 16° e 17° secolo.

Il casinò

Un’altra esperienza sicuramente allettante quando ci si trova all’interno dei confini di una Repubblica come quella di San Marino è sicuramente tentare la propria sorte al Casinò. Edificio sicuramente non storico, come quelli elencati finora, ma altrettanto imponente e lussuoso, il casinò Giochi del Titano ospita poker room così come, sale di giochi americani, un ristorante e un lounge bar discreti e raffinati.

Certo imparare a giocare a poker non è facile, le sue regole e la sua strategia si acquisiscono col tempo, e poi grazie alla digitalizzazione ormai online ci si gioca e ci si forma, usufruendo delle guide dettagliate che le principali piattaforme offrono in merito alle strategie da adottare durante i vari match. A ogni modo, una volta a San Marino, vale la pena andare e provare!

Il passo delle streghe e le tre torri

Il passo delle streghe è un sentiero in pietra rialzato che parte dal Castello della Città di San Marino e collega le tre torri principali dell’urbe, simbolo cittadino per eccellenza. Da qui si hanno vedute mozzafiato su tutto il territorio e si respira la storia millenaria della città.

La funivia

Una gita a San Marino non può terminare senza aver provato la funivia. La prima rappresenta il modo più veloce di raggiungere la città di San Marino. Parte da Borgo Maggiore e sale un dislivello di 166 metri in 2 minuti offrendo una vista mozzafiato sul panorama circostante.

Previous articleCovid-19: nel Lazio sono 3.233 i nuovi casi positivi
Next articleCovid-19: nel Lazio sono 1.637 i casi positivi