Home Cultura Cinema

Beetlejuice

SHARE

Secondo film di Tim Burton, “Beetlejuice” è l’emblema del linguaggio cinematografico del regista, cupo e fiabesco, divertente ma inquietante, perennemente in equilibrio tra incubo, sogno e realtà.
Adam e Barbara, in seguito a un incidente d’auto, scoprono di essere divenuti dei fantasmi. Tenteranno in tutti i modi di spaventare i nuovi inquilini della loro villa, borghesi e insopportabili, chiedendo aiuto a Beetlejuice, interpretato da Michael Keaton, spiritello furbo e millantatore. La loro storia si intreccerà, inoltre, con quella di una giovanissima Winona Ryder (che divenne poi la musa del regista), adolescente incompresa amante del goth e dell’oltretomba.
Il film fu un successo d’incassi e ricevette un’accoglienza dal pubblico estremamente favorevole, ottenendo l’Oscar per il miglior trucco. La regia magistrale, il cast eccellente, la storia a metà tra la commedia classica e la sit-com e una serie di ingredienti stravaganti e originali lo rendono uno di quei film imperdibili e senza tempo.

Regia: Tim Burton
Interpreti: Michael Keaton, Alec Baldwin, Geena Davis, Winona Ryder, Catherine O’Hara, Jeffrey Jones, Glenn Shadix, Robert Goulet
Sceneggiatura: Michael McDowell, Warren Skaaren, Larry Wilson

(USA 1988)