Home Cultura Cinema

Die Hard – Duri a morire

SHARE

C’è stato un momento negli anni ’90 in cui spopolavano ai botteghini le avventure di poliziotti e commissari americani che, soli o in coppia, sgominavano pericolosissime organizzazioni criminali che minacciavano la pace globale. “Die Hard” è sicuramente una delle saghe più riuscite e apprezzate di questo genere, in particolare nel suo terzo capitolo, nelle sale italiane con l’ambiguo titolo di “Duri a morire”, che si è subito imposto agli spettatori come uno dei cult di quella feconda decade cinematografica. “Duri a morire” è infatti un concentrato di ingredienti vincenti che lo rende un prodotto di settore ma di qualità, a partire dalla coppia di attori principali, Bruce Willis e Samuel L. Jackson, che solo un anno prima con “Pulp Fiction” deliziavano il palato di tutti i cineamatori. La sceneggiatura e l’adrenalinica colonna sonora fanno di “Die Hard – Duri a morire” un film imperdibile per gli amanti dell’azione (e non solo). Inoltre fu un successo al botteghino, il secondo per incassi dell’anno dopo Toy Story.

Regia: John McTiernan
Sceneggiatura: Jonathan Hensleigh, Roderick Thorp
Interpreti: Bruce Willis, Samuel L. Jackson, Jeremy Irons, Graham Greene, Colleen Camp, Alan Rickman

(USA 1995)

Marco Etnasi


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353