Home Cultura Cinema

Roma ricorda Alberto Sordi

SHARE

Dodici giorni di iniziative in ricordo del grande attore che ha interpretato la romanità stessa.

La città che lo ha ospitato e che lui ha tanto amato vuole ricordare il grande Alberto Sordi nel decennale della scomparsa, avvenuta il 25 febbraio 2003.

L’assessorato alle Politiche Culturali di Roma Capitale, la Fondazione Alberto Sordi e la Zètema Progetto Cultura  hanno promosso una serie di iniziative che, dal 14 al 25 febbraio, cercheranno di ripercorrere la vita e i mille volti del grande attore romano.
 

Molte le iniziative in Programma:

 

Dal 15 febbraio al 31 marzo, una mostra al Vittoriano dedicata al rapporto tra Sordi e la sua città. “Alberto Sordi e la sua Roma” è un percorso espositivo tra premi, lettere, oggetti personali, filmati e costumi di scena – dal berretto di Nando l’americano alla paletta del Vigile Celletti. 

 

 

Sabato 16 febbraio (alle 11) a Villa Borghese viene inaugurato viale Alberto Sordi, proprio accanto alla casa del Cinema. Un omaggio ad un uomo che ha portato i colori e i tratti di Roma in tutto il mondo. La cerimonia sarà accompagnata dalla Banda della Polizia Municipale.

 

Sabato 23 febbraio (alle 21) all’Auditorium Parco della Musica la Gerardo Di Lella Grand’Orchestra propone un concerto con le colonne sonore di molti film interpretati da Sordi.

 

La Pelanda a Testaccio il 23 febbraio (dalle 16) ospita la proiezione del film “I diavoli volanti”, del 1939, con Stanlio e Ollio e Alberto Sordi doppiatore di Oliver Hardy. Diversi i film che hanno visto Sordi nelle vesti del doppiatore. Tra gli altri ha dato voce a Bruce Bennett, Anthony Quinn, John Ireland, Robert Mitchum, Pedro Armendariz e, tra gli italiani, A Franco Fabrizi e Marcello Mastroianni.

 

Ancora proiezioni il 23 febbraio al Teatro Tor Bella Monaca (alle 17 e alle 21) e il 24 febbraio al Teatro Biblioteca Quarticciolo (alle 17) dove sarà proiettato il famosissimo “Amore mio aiutami” del 1969: qui Sordi è in coppia con Monica Vitti. La Casa del Cinema il 24 febbraio (alle 11) ospita la proiezione del film “Bravissimo”, con Alberto Sordi nei panni del maestro elementare Ubaldo Impallato.

 

Una Santa Messa viene celebrata in sua memoria nella Chiesa degli Artisti di piazza del Popolo alle 11 del 24 febbraio e trasmessa in diretta Rai.

 

Domenica 24 febbraio (ore 20) quando Albertone dominerà il Colosseo, con la proiezione delle foto dei suoi film e, in sottofondo, 50 minuti di interviste raccolte con la collaborazione di Radiorai. 

 

25 febbraio (alle 20.30) Nella Galleria Sordi, nell’ultimo giorno di questa festa romana e internazionale, proiezione di “Un americano a Roma”, film del 1954 per la regia di Steno.

 

Grazie alla collaborazione con Radio Rai, il 23, 24 e 25 febbraio, nelle stazioni Metro e in Galleria Sordi sarà possibile riascoltare la voce di Albertone nel ruolo di speaker, in una carrellata sulle sue molteplici trasmissioni radiofoniche: da “La partita di calcio” del 1949, a “L’americano del Kansas City” con il Quartetto Cetra del 1955, fino al conosciutissimo “Mario Pio” con Gianni Agus del 1971.