Home Cultura Teatro

Teatro protagonista al Gay Village: dal 19 al 21 luglio

SHARE

Dopo la settimana appena trascorsa che ha visto sfilare le grandi star della console house internazionale, sarà il teatro il protagonista in prima serata al Gay Village dal 19 al 21 luglio. A darne notizia un comunicato che pubblichiamo.

Inizia la tre giorni con il lavoro finale del laboratorio teatrale di Di’ Gay Project diretto da Chiara Cucinotta, e si prosegue con due spettacoli da tutto esaurito che vedono in scena rispettivamente Michela Andreozzi e Vladimir Luxuria.

 

Di seguito il calendario degli eventi:

 

Il gruppo di aspiranti attori del laboratorio teatrale dell’associazione Di’ Gay Project, diretto da Chiara Cucinotta, è in scena al Gay Village giovedì 19 luglio alle ore 21.30 con lo spettacolo “2012 Odissea della favola”, una riscrittura surreale e comica ispirata alla grande tradizione delle fiabe classiche.
Il lavoro teatrale è una riscrittura comicissima ispirata alla grande tradizione delle fiabe classiche. Una visione dissacrante e moderna in cui il ruolo, il genere, le inclinazioni e le origini non hanno nessun senso.
Se le principesse fossero uomini e i principi sul cavallo bianco fossero donne? Perché nelle favole tutto deve sempre essere preordinato? Dalla Bella Addormentata a Pollicino, da Alice e il Bianconiglio al Grillo Parlante, alla Fata Turchina, tutti questi personaggi sono alle prese con la totale follia di un mondo che non capiscono e che non li riconosce.
“2012 Odissea della favola” dell’associazione Di’ Gay Project è uno spettacolo pensato per ridere dei nostri falsi pudori, delle nostre convinzioni e della nostra paura del diverso.

 

 

Dopo “Come è bello far l’amore” di Fausto Brizzi e ” Finalmente la Felicità” di Leonardo Pieraccioni, l’eclettica Michela Andreozzi torna a teatro con la sua collaudata formula di Varietà Per Attore Solo con lo spettacolo “Ti vuoi mettere con me? L’amore al Tempo delle Mele” in scena venerdì 20 luglio alle ore 21.30 al Gay Village. Scritto insieme a Paola Tiziana Cruciani e Giorgio Scarselli, ci accompagna indietro nel tempo, in quel momento in cui, a proprie spese, si iniziano a capire le prime tragiche, irresistibili e divertentissime conseguenze dell’amore. Michela Andreozzi è accompagnata dalle musiche dal vivo di Alessandro Greggia in questo imperdibile Varietà Per Attore Sol.
“Dreams are my reality”… Era il tempo delle mele, il sabato pomeriggio, una palla di specchietti girava sul soffitto del salotto, poche coppie dondolavano al centro della stanza. Lei gli teneva le mani sulle spalle, lui le teneva a pinza sui fianchi e tutte le mani erano sudate. Poi arrivava qualcuno con una scopa e la coppia scoppiava fino al lento successivo. Sul sesso circolavano poche notizie e annosi quesiti restavano insoluti: “Si può rimanere incinta con un bacio?” Le confuse spiegazioni dei genitori riuscivano solo ad alimentare i dubbi. Non restava che scrivere alla Posta del Cuore. L’adolescenza e la cameretta, il diario, il telefono, la gita scolastica e il primo amore: indimenticabili, drammatici e involontariamente esilaranti momenti che hanno segnato la vita di ciascuno di noi. Ma siamo davvero cambiati? E se potessimo per un attimo tornare indietro a quell’incantevole istante in non eravamo né carne né pesce, ma in cui tutto stava per accadere?

 

Il 21 luglio alle 21.30 Vladimir Luxuria sarà sola sul palcoscenico del Gay Village per l’omaggio a Pier Vittorio Tondelli, uno degli autori più interessanti della letteratura italiana contemporanea. “Voglio dare il massimo rilievo alle parole di Tondelli – spiega – saranno loro le vere protagoniste”.

Reduce da una conduzione ironica e impeccabile dell’Isola dei Famosi (appena rinnovatale), sempre in prima linea per i diritti della comunità Glbtq, Vladimir Luxuria presenta il suo Omaggio a Pier Vittorio Tondelli, da un’idea di Giorgio Albertazzi, per la regia di Emiliano Raya. “Sarà come se Tondelli fosse con noi, vorrei fargli ascoltare la musica che gli piaceva”, racconta così Vladimir il suo omaggio a uno degli autori più interessanti della letteratura contemporanea, tra musica e parole per trasmettere le emozioni della sua scrittura, a volte struggente e poetica, altre volte crudele tanto da aver anticipato il genere “pulp”. Un leggio, la musica, la parola: Vladimir Luxuria ha estrapolato dalle sue opere i brani che la hanno colpita di più. Si comincia con un pugno nello stomaco, “Nel vestibolo delle latrine” tratto (insieme ad altri brani) da “Altri libertini”, un ritratto senza pruderie sull’angoscia di un tossicodipendente nella toilette di una stazione. “Pao Pao” e “Il diario del soldato Acci” affrontano, invece, il tema dell’omosessualità nel servizio militare con i suoi momenti divertenti e spassosi fino al nonnismo più becero, a volte omofobo altre volte assassino. “Camere separate” è il racconto di una storia d’amore testarda che se ne infischia del giudizio sociale, fino al tragico epilogo, una camera d’ospedale, l’Aids che spinge ad alcune profonde, inquietanti e liriche riflessioni. L’omaggio è anche musica, le canzoni che piacevano di più a Tondelli e di cui ha scritto su molte riviste: Tim Buckley, Lou Reed. Luxuria canterà dal vivo De Andrè, Culture Club, Lucio Battisti.

 

 

Info:


Gay Village
Roma Eur – Parco del Ninfeo – Via delle Tre Fontane angolo Via dell’Agricoltura
Info: 340 7538396 – www.gayvillage.it