Home Municipi Municipio IX

Discarica Municipio IX: altro ‘sito’ altra corsa

SHARE
selvotta6

Si parla di una nuova area sull’Ardeatina in prossimità del Divino Amore

 

IL SITO – Continuano a susseguirsi le notizie sull’indicazione di diversi siti, tutti nell’area del Municipio IX, che dovrebbero andare ad ospitare la nuova discarica di servizio della Capitale. Dopo Selvotta e la cava tra i quartieri di Trigoria e Fonte Laurentina, arriva un nuovo sito, questa volta sull’Ardeatina tra Spregamore e Porta Medaglia, a poca distanza dal Santuario del Divino Amore. La proprietà del sito è della Ecofer Ambiente ed è già autorizzato a livello regionale per lo smaltimento dei residui non ferrosi derivanti dalle rottamazioni delle auto (rifiuti speciali).

I PROBLEMI NELL’INDICAZIONE – Quello che avrebbe fatto spostare l’attenzione dagli altri siti del Municipio IX sarebbe proprio quel vincolo Bondi e la presenza di una falda acquifera, da sempre sottolineata dai residenti anche per altre aree chiamate in causa in passato.

DAL MUNICIPIO – intanto si chiede a gran voce la convocazione di un consiglio straordinario sul tema dei rifiuti, come si fece in occasione delle attenzioni rivolte dal commissario straordinario per il sito della Solfatara: “Ribadiamo l’esigenza di convocare immediatamente un consiglio per venerdì 26 luglio prossimo, quella data sarebbe la più utile infatti a favorire la massima partecipazione di cittadini e comitati già mobilitati nelle azioni di contrasto alle sciagurate ipotesi circolate sui giornali e nel contempo darebbe la possibilità di sancire un’inequivocabile presa di posizione da parte del Consiglio in tempo utile rispetto alla decisione rispetto all’individuazione del nuovo sito che dovrà esser presa entro il 31 luglio – spiegano in una nota i consiglieri PD del Municipio IX, Giuseppe Contenta e Alessandro Lepidini – E’ dunque questo il momento di chiarire in maniera netta agli organi titolari dei poteri decisionali coinvolti nella gestione della vicenda, la totale avversione da parte della cittadinanza e dei sui organi rappresentativi rispetto a qualsiasi ipotesi di discarica. Il territorio oltre il Grande Raccordo Anulare del nostro Municipio, già fortemente compromesso dalla presenza di numerose discariche, non può subire ulteriori irrimediabili alterazioni del suo ecosistema alla cui tutela andrebbe invece ispirata l’azione dei pubblici poteri”.

ANCHE IL GRUPPO 5 STELLE – del Municipio IX si unisce al coro di ‘no’ che, in questi giorni, è sempre più compatto contro l’ipotesi di una discarica nel territorio municipale: “I consiglieri del Movimento 5 Stelle del Municipio IX esprimono la loro massima contrarietà alla ipotesi, paventate dai media, di apertura di una discarica nella cava sita in località Selvotta o in alternativa presso le cave Nenni o la presso la cava Covalca, limitrofe ai quartieri di Vallerano, Fonte Laurentina e Trigoria – seguita la nota – Il movimento esprime un forte disappunto per la possibile individuazione di un ennesimo impianto di raccolta rifiuti nell’ambito del territorio municipale, visti gli insediamenti industriali già presenti nelle immediate vicinanze, visti i vincoli di protezione ambientale previsti per tali zone. Il Movimento Cinque Stelle esprime un forte dissenso per come la politica continua a trattare la questione. Ora ci si dissocia dalle scelte del commissario Sottile e si protesta con i cittadini ma da anni i partiti sottovalutano e difendono (e il M5S ne è testimone ) l’attuale gestione del ciclo dei rifiuti – conclude la nota del gruppo 5 Stelle – Attueremo ogni azione possibile affinché i cittadini siano tutelati, con tutti i mezzi possibili partendo dall’aula municipale, proseguendo presso le altre istituzioni elettive fino alle sedi giudiziarie”.

L’APPUNTAMENTO – Rimane l’appuntamento con i cittadini e il ‘Coordinamento No discariche no inceneritori municipio IX-Pomezia’ fissato per il 25 luglio, alle ore 17,30 nel parco di Monte Migliore. Nonostante queste nuove indiscrezioni i cittadini della zona non leggono l’eventuale spostamento come una vittoria: “Un coro di no che si leva da tutto il territorio municipale. L’assemblea dei comitati dei cittadini è volta ad esprimere la contrarietà a qualsiasi discarica da installarsi sul territorio municipale” è quanto comunicano i cittadini del coordinamento che racchiude circa trenta comitati dei quadranti Ardeatino-Laurentino-Pomezia.

Leonardo Mancini