Home Municipi Municipio VIII

Cavalo Pazzo vince a Little Bighorn, ma affoga alla Garbatella

SHARE
cavallopazzo

Ancora nessun intervento sulla condotta idrica che stà allagando il parco di via Magnaghi

 

PARCO CAVALLO PAZZO – l’area verde intitolata al capo indiano che sconfisse i cavalleggeri di Custer, dal 14 febbraio risulta parzialmente allagata. Questa volta la colpa non è del mal tempo, ma di un guasto ad una conduttura idrica:”Nonostante le diverse segnalazioni effettuate da singoli cittadini e dalla presidenza del Municipio Roma VIII all’ACEA, dal 14 febbraio a tutt’oggi – spiega in una nota il presidente del Municipio VIII, Andrea Catarci – il guasto alla condotta idrica che attraversa il parco Cavallo Pazzo di via Magnaghi, alla Garbatella, non è stato riparato, tanto da rendere inutilizzabili gli spazi a disposizioni dei piccoli utenti all’interno dell’area verde”.

LE RESPONSABILITÀ – secondo il Presidente Catarci, ricadono sull’Acea: “È incomprensibile che l’Azienda capitolina, titolare di un contratto di servizio con il Campidoglio per ciò concerne per non solo la fornitura di acqua ed energia ma anche per la manutenzione degli impianti, non si degni di intervenire in tempi ragionevoli e lasci cadere nel vuoto quanto richiesto dalla cittadinanza e dall’Ente di prossimità”.

IL PROBLEMA – sono i contratti di servizio che non tutelano gli organi di prossimità, costretti a far fronte a continui disagi senza un reale decentramento: “Appare non più rinviabile la necessità di rivedere i contratti con le aziende fornitrici di servizi pubblici- spiega il minisindaco – attribuendo ai Municipi la facoltà di sottoscrivere dei sub-contratti territoriali, in modo che si possa intervenire efficacemente sia in fase di organizzazione dei servizi che in situazioni similari a quella del Parco di via Magnaghi – conclude – Ma questo vale per il prossimo futuro, nell’immediato ACEA intervenga subito per restituire alla collettività il prezioso spazio verde”.

Leonardo Mancini