Home Municipi Municipio VIII

CIRCONVALLAZIONE OSTIENSE: UNA SERIE INFINITA DI CANTIERI

SHARE

I lavori tra via Capitan Bavastro e la Stazione Ostiense vanno avanti da anni. A che punto siamo?
Una lunga sequenza di cantieri caratterizza le aree limitrofe alla Circonvallazione Ostiense, l’arteria che collega viale Cristoforo Colombo con la stazione metro della Garbatella. Residenti e commercianti, esasperati da deviazioni, transenne e traffico, vogliono sapere come cambierà il loro quartiere.

“Gli interventi in corso di realizzazione nell’area intorno alla Stazione Ostiense riguardano la costruzione di nuove residenze ed interventi di carattere commerciale, nonché la realizzazione di un parco pubblico di 3 ettari” ha specificato Alberto Attanasio, Assessore all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici del Municipio XI. “Gli interventi – continua l’Assessore – hanno coinvolto anche la viabilità: doppio senso di marcia in via Capitan Bavastro, rotatorie e nuovi parcheggi. A breve è prevista la riapertura dello svincolo che collega via Cristoforo Colombo con la Circonvallazione Ostiense. Il tutto rientra nel progetto di Assetto della Stazione Ostiense, e nel complesso se ne avrà ancora per circa due anni”.
Il perimetro del Piano di Assetto interessa un ambito urbano, a cavallo dei Municipi I e XI, esteso per circa 42 ettari, delimitato, a partire dal piazzale Ostiense e procedendo verso est, da via delle Cave Ardeatine, piazzale dei Partigiani, via Marco Polo, via Cristoforo Colombo, via Capitan Bavastro, via A. Pigafetta, via Pellegrino Matteucci, via Ostiense, via della Stazione Ostiense e via B. Bossi.
Il Piano di Assetto, inserito nel Programma Roma Capitale, prevede la realizzazione di un complesso integrato di interventi relativi a infrastrutture e servizi di stazione, servizi pubblici, residenze e servizi privati (direzionali, terziari, commerciali e ricettivi). Inoltre, con deliberazione del 2004, è stato approvato per l’area in questione il piano “Campidoglio Due, la città della politica e dell’Amministrazione locale” che ha l’obiettivo, tra gli altri, di concentrare in un unico ambito gli Uffici dell’Amministrazione Comunale in relazione anche alla necessità di liberare il complesso monumentale del Campidoglio da una parte delle attività operativo-amministrative per destinarle ad uso museale.
“L’auspicio – aggiunge Simone Foglio, consigliere PdL del Municipio XI – è che l’area individuata dai lavori possa comportare per il quartiere un reale beneficio: una riqualificazione dal punto di vista delle infrastrutture e della viabilità, una rivalorizzazione dell’Air Terminal, da sempre considerato una cattedrale nel deserto”. A proposito, l’Air Terminal Ostiense è stato venduto alla società Geal s.r.l. (che già l’aveva in gestione). RFI, che ne era proprietaria, l’ha venduto per quasi 11 milioni di euro e presto diverrà sede di nuovi spazi commerciali.

Simona D’Auria
Urloweb.com

SHARE