Home Municipi Municipio VIII

Piazza Vallauri: dopo 11 mesi nessuna riqualificazione

SHARE
vallauri

Sembra bloccata anche la seconda parte del progetto riguardante le affissioni giganti sul portale dell’ex Fiera di Roma

DOPO 11 MESI – non si è visto quasi nulla dei lavori di riqualificazione del sovrappasso pedonale di Piazza Vallauri, l’accesso della vecchia fermata della Metro Garbatella. il progetto di riqualificazione era stato annunciato l’11 luglio dello scorso anno, alla presenza dell’allora neo Giunta del Municipio VIII e del Vice Sindaco Luigi Nieri. In quell’occasione era stato addirittura consegnato un cronoprogramma, che indicava per il 14 ottobre 2013 la conclusione dei lavori.

 

GLI INTERVENTI – previsti dalla riqualificazione, oltre all’installazione dell’impianto di illuminazione e di videosorveglianza, al momento non presenti, riguardava anche servizi di manutenzione ordinaria. Se le condizioni del sovrappasso sono comunque migliorate rispetto a qualche mese fa, non c’è ancora traccia dell’intervento artistico di street art che avrebbe dovuto dare il nome al ponte: The Bridge Gallery. “Dal sovrappasso lasciato in situazione di degrado e insicurezza – spiegava il presidente del Municipio VIII, Andrea Catarci, al momento della presentazione del progetto – grazie alla convezione stipulata tra Roma Capitale, il Municipio VIII, l’Associazione Temporanea d’Impresa Superegg e Libetta Village, a costo zero per l’amministrazione pubblica, si regalerà ai quartieri e alla città non solo un ponte riqualificato ma una opera d’arte”.

LA CONTROPARTITA – per la riqualificazione del sovrappasso riguarda la possibilità di utilizzare il ‘Superwall’. Il portale d’ingresso della ex Fiera di Roma, fino a pochi mesi fa letteralmente ricoperto di affissioni pubblicitarie più o meno abusive, sarebbe stato riqualificato ed utilizzato per installazioni pubblicitarie artistiche. Non i soliti manifesti ma delle reinterpretazioni commissionate a degli artisti. “Il progetto ha tantissimi spunti comunicativi – spiegava nel momento della presentazione Richard Ercolani, dell’agenzia di comunicazione Superegg – inoltre è ad impatto zero per l’amministrazione. Abbiamo presentato un progetto altamente qualificato: a fronte di uno sfruttamento commerciale per una zona che al momento non era utilizzata, siamo andati a riqualificare una parte che aveva bisogno di fondi per una ristrutturazione. Non viene affissa una pubblicità convenzionale – seguitava il portavoce di Superegg – poniamo delle linee guida e ci rivolgiamo ad un curatore della parte artistica che contatta gli artisti. Questi produrranno delle opere che saranno poi vendute come delle normali pubblicità. Questo tipo di equilibrio – concludeva Ercolani – è piaciuto molto all’amministrazione che è pronta a replicare queste iniziative. Per noi rappresenta un progetto pilota, che vorremmo portare anche in altre zone”.

IN QUESTI MESI – Nonostante le molte rassicurazioni i lavori sul sovrappasso non sembrano in dirittura d’arrivo, mentre le installazioni pubblicitarie sull’ex Fiera di Roma, seppur per poco, sembrano aver funzionato. Nei mesi scorsi infatti abbiamo notato tre differenti pubblicità giganti campeggiare sul portale della Fiera, nonostante un lungo stop spiegato dal Presidente Catarci con dei controlli portati avanti da Roma Capitale sulla legalità dell’operazione pubblicitaria, definita in un primo momento troppo impattante. Il reale problema riguardava la legittimità di un cartellone pubblicitario che si estendesse per tutta quella metratura senza nessuna interruzione. Per risolverlo, proseguendo con le affissioni, sono stati inseriti due cartelloni pubblicitari ai lati del portone di ingresso per interrompere la continuità dell’impianto. L’intero progetto pubblicitario, in ogni caso, dovrebbe rimanere in funzione per circa 18 mesi (scadenza dicembre 2014), tempo necessario ai privati per rientrare delle spese di riqualificazione del sovrappasso di piazza Vallauri. “I lavori stanno per riprendere – dichiarava il Presidente Catarci al nostro giornale nel febbraio scorso – lo stop inflitto con il blocco del Superwall è stato un colpo pesante per l’intera operazione. Questo, come molti altri in campo nel nostro Municipio, è un progetto sperimentale che quindi vive di equilibri sottili. Fortunatamente le affissioni sono potute riprendere, abbiamo incontrato i concessionari pubblicitari che hanno rinnovato la volontà di andare avanti, garantendo che presto inizierà la riqualificazione del sovrappasso di Vallauri”. Le affissioni sul Superwall non sembrano però essere ancora riprese, e nemmeno sul sovrappasso sembrano esserci buone notizie.

Leonardo Mancini

20140528 10240820140528 10243920140528 10245520140528 10251820140528 10252820140528 10353520140528 103613