Home Municipi Municipio XI

Il Municipio XI contro la violenza sulle donne

SHARE
violenzadonne rid

Iniziative in alcuni luoghi di aggregazione del quadrante

LE INIZIATIVE – Il Municipio XI aderisce alla Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, che si celebra oggi. Due le iniziative previste: la mattina dalle 10 alle 12, al Liceo Eugenio Montale di via Paladini, si terrà un’incursione poetica per dire no al femminicidio con studenti, insegnanti e poeti che si alterneranno in una lettura corale di poesie. Il pomeriggio, alle 17.30 al Centro Commerciale “Casetta Mattei” si svolgerà una pièce teatrale tratta da “Storie di donne morte ammazzate” di Betta Cianchini.

LUOGHI DI AGGREGAZIONE – “Insieme all’Assessorato alle politiche educative e scolastiche ed alla Commissione delle elette del municipio, che voglio ringraziare, abbiamo scelto di aderire alla Giornata contro la violenza sulle donne organizzando due iniziative in luoghi di aggregazione: una scuola e un centro commerciale – dichiara Maurizio Veloccia, Presidente del Municipio Roma XI – Quella della violenza sulle donne è una realtà che conosciamo da vicino: nel nostro territorio, infatti, ci sono due importanti Centri antiviolenza, che accolgono e proteggono le vittime di abusi, occupandosi anche delle vittime della “tratta” attraverso uno sportello all’interno del CIE di Ponte Galeria. Con queste importanti realtà del nostro territorio ci siamo impegnati da subito ed abbiamo attivato un canale di ascolto e collaborazione, impegno che continueremo con la realizzazione di una Casa per la semi-autonomia, dove le donne vittime di violenza possano proseguire nel loro percorso di reinserimento. Sappiamo bene, quindi, l’importanza e la necessità di coinvolgere e sensibilizzare il maggior numero di persone possibile su questo tema che, purtroppo, coinvolge ancora moltissime donne. Per questo abbiamo scelto di organizzare due iniziative in luoghi pubblici, con due incursioni in posti vissuti quotidianamente da molte persone. Perché, troppo spesso, gli episodi di violenza si consumano nel quotidiano, sotto troppi occhi indifferenti” conclude Veloccia.