Home Municipi Municipio XI

Municipio XI: Magliana affoga nel traffico e nella sosta selvaggia

La segnalazione di un nostro lettore tra parcheggi in sosta vietata, e viabilità ‘fai da te’

SHARE

Riceviamo e pubblichiamo la lunga segnalazione di un nostro lettore inviata a lettori@urloweb.comDa tempo leggo il vostro giornale e mi sono deciso a scrivervi per denunciare l’abbandono in cui viviamo nel quartiere Magliana.

Tra via Vaiano e via Pieve Fosciana la sera dopo le 21 non si può girare perché le macchine bloccano la svolta, a meno che non si rischino 5 o 6 metri contromano. Davanti ai cassonetti di fronte alla ASL parcheggiano le macchine tanto da non poter buttare l’immondizia, abbiamo auto anche di giorno in sosta sulle strisce pedonali che coincidono con il passaggio dei disabili all’inizio di via Greve e quasi davanti alla Posta di via Vaiano.

Macchine ferme negli incroci: via pieve Fosciana e via dell’impruneta dalla sera alle 18 /19 fino alla mattina alle 8,30 /9. Tantissime volte ci troviamo a chiamare la Polizia Locale ma nessuno arriva. Tempo fa abbiamo dovuto sollevare un sedia a rotelle perché il passaggio era occupato da una macchina in sosta. I Vigili chiamati ogni volta vogliono sapere nome cognome di chi telefona, sembra quasi che il colpevole sia chi segnala non il trasgressore.

Non parliamo poi di via della Magliana, per prendere il viadotto siamo bloccati da coloro che vengono da Fiumicino o viale Newton che, nonostante il cartello indichi di proseguire dritti, superano tutti e arrivano sotto il viadotto e girano a destra immettendosi sulla rampa bloccando le macchine che vengono ad via della Magliana. Sono state inviati vari reclami ai presidenti del municipio da Paris in poi non hanno mai mandato i Vigili con la scusa dell’inquinamento quando il luogo è tutto aperto non vi sono palazzi nel giro di 5 o 600 metri il viadotto è alto più di 6/7 metri mi dite dove si ferma lo smog? Si sono chieste per anni le telecamere, sono state messe per circa 20 giorni poi sono sparite alla faccia dei fessi che fanno la fila”.

Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com

SHARE