Home Notizie Cronaca Roma

Al via progetto di restyling della Rotonda e del Pontile di Ostia

SHARE

Ostia, Visconti: “Restyling del litorale: riqualificati 60.000 mq di aree verdi”

Si sono conclusi oggi i lavori di riqualificazione del Lungomare di Ostia, nel tratto di 6 chilometri compreso tra piazzale Cristoforo Colombo e il Porto, realizzati dall’assessorato all’Ambiente di Roma Capitale in collaborazione con la Polizia Locale – sezione P.I.C.S. Decoro e con l’Ama. Nel corso delle operazioni sono state bonificate numerose discariche, sgombrati insediamenti abusivi, cancellate le scritte sui muri, puliti i cigli, installati cestoni porta rifiuti, messi in sicurezza gli attraversamenti stradali. Si sono, inoltre, resi accessibili spazi verdi assolutamente impraticabili a causa della folta vegetazione dove sono stati rinvenuti anche portafogli e motorini rubati.

«L’intervento è stato diviso in due fasi: la prima, mirata al recupero del decoro attraverso la bonifica dello spartitraffico e degli spazi verdi, in stato di totale degrado, ha consentito la rimozione di oltre 300 tonnellate di rifiuti. La seconda centrata sul recupero vegetazionale attraverso operazioni di potatura, taglio dell’erba, rimozione di piante malate, sistemazione delle siepi. Complessivamente sono stati riqualificati 60.000 metri quadrati di verde e riportati alla luce palmizi non più visibili poiché completamente coperti dalla vegetazione. L’intervento, durato 2 mesi, era atteso da oltre 30 anni dai residenti a cui restituiamo il loro lungomare augurandoci che i frutti di questa imponente operazione siano duraturi. Stiamo già lavorando a due progetti, che si concluderanno a settembre, per riqualificare e mettere in sicurezza la Rotonda su piazzale Cristoforo Colombo e gli spazi verdi in piazza dei Ravennati, di fronte al pontile di Ostia. E’ prevista, inoltre, a fine giugno, una campagna finalizzata alla rimozione di manifesti, locandine e adesivi abusivi su tutto il territorio». Lo quanto dichiara l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale Marco Visconti.