Home Rubriche City Tips

Le tasse italiane sulle polizze sono le piu’ care d’Europa

SHARE
punto

Contro il caro tariffe subito l’armonizzazione delle imposte tra i pesi UE
Adiconsum: “Lo Stato non può essere complice delle imprese svuotando le tasche degli assicurati”


Il caro-tariffe delle polizze assicurative italiane è sostenuto in larga misura dal peso rappresentato dall’imposizione fiscale.
Tasse che variano dal 12 al 25% per singola voce che difficilmente possono essere sostenute dalle famiglie.
Adiconsum chiede un’armonizzazione a livello europeo dell’imposizione fiscale sulle polizze assicurative.
Il carico fiscale su questi prodotti rappresenta una situazione che non riguarda solo il ramo Rc Auto, ma anche i rami Incendio, Rc Generale e Merci trasportate, penalizzando la competitività del nostro Paese e disincentiva la sottoscrizione di polizze complementari da parte dei cittadini.
Nel 2009 il solo ramo Incendio ed Elementi Naturali ha incassato premi per 2,3 miliardi di euro, per un gettito fiscale di oltre 500 milioni di euro.
L’introduzione di forme di esenzione, deducibilità o un semplice adeguamento ai Paesi più evoluti, libererebbe importanti risorse per incentivare e trainare coperture come quella sulle calamità naturali.
Adiconsum chiede al Ministro Tremonti un incontro volto ad analizzare e superare l’abnorme dislivello fiscale esistente tra Italia e UE su questi prodotti.

Arianna Adamo