Home Municipi Municipio VIII

Tor Marancia: rimossi i resti del mercato, ora la riqualificazione di viale Odescalchi

Dopo la rimozione dei resti dei box del vecchio mercato (spostato a dicembre scorso), ora si attendono i passaggi amministrativi per dare il via alla riqualificazione dello square centrale

SHARE

TOR MARANCIA – Si è concluso nella giornata di venerdì scorso il primo degli interventi di riqualificazione che nei prossimi mesi interesseranno lo square centrale di viale Carlo Tommaso Odescalchi nel quartiere di Tor Marancia. L’intervento si è reso necessario per rimuovere i resti dei box del vecchio mercato di zona, ora traferito nel nuovo plateatico di via Rosa Guarnieri Carducci sul lato opposto di via C. Colombo. L’intervento è stato reso noto dal delegato municipale al decoro, il consigliere del Pd, Roberto Falasca, che già dal febbraio scorso richiedeva interventi risolutivi per questa vicenda.

RIMOSSI I RIFIUTI DA VIALE ODESCALCHI

Lo spostamento del mercato è avvenuto lo scorso dicembre e da allora si attendono gli interventi per la pulizia dello square centrale di viale Odescalchi, da realizzare a carico degli operatori. Alcuni ritardi iniziali, uniti a quelli dovuti all’emergenza sanitaria tutt’ora in atto, hanno fatto sì che l’area venisse recintata e lasciata in abbandono per alcune settimane. “Non si tratta di immondizia – ha sottolineato l’assessore municipale al Commercio, Leslie Capone – ma materiali inerti, respingiamo al mittente le critiche avanzate in queste settimane in cui non si è potuti intervenire a causa delle limitazioni imposte per il Covid 19”. L’accenno è alle critiche avanzate nei giorni scorsi dall’esponente romano della Lega Davide Bordoni che, in piena emergenza, sottolineava il degrado del viale.

IN ATTESA DELLA RIQUALIFICAZIONE

Quello completato venerdì scorso con la rimozione dei materiali che sono stati conferiti in discarica, è solo il primo degli interventi di riqualificazione ai quali sarà sottoposto viale Odescalchi. “L’appalto per la sistemazione dell’area è stato già assegnato – spiega l’Assessore Capone – L’impresa è pronta a partire ma Roma Capitale non ha ancora approvato il rendiconto – necessario visto che si tratta di fondi del 2019 Ndr – operazione che si sarebbe dovuta compiere entro il 30 aprile – seguita Capone – ma che è slittata al 30 giugno”. Dal Municipio la speranza è quella che già nel prossimo mese di maggio si possa muove la macchina amministrativa, per permettere l’avvio dei lavori nel minor tempo possibile. In programma infatti, oltre alla sistemazione delle alberature, c’è la riqualificazione dell’intero square centrale e dei parcheggi.

Leonardo Mancini