Home Municipi Municipio XI

L’apertura del mercato di Vigna Pia slitta a marzo

Ritardano i lavori del nuovo mercato: probabile proroga per i box di Portuense

SHARE

PORTUENSE – Purtroppo ancora una volta la data per l’apertura del nuovo mercato di Vigna Pia subirà uno slittamento. Ci sarà ancora da attendere prima che gli operatori del mercato di via Portuense si possano finalmente trasferire nella nuova sede. L’ultima scadenza, pubblicizzata dagli operatori stessi, per la conclusione dei lavori di sistemazione dei box (interventi che stanno effettuando autonomamente) era stata fissata al 31 gennaio, con l’apertura dei banchi prevista per il 1 febbraio scorso. L’intenzione iniziale era quella di aprire il mercato addirittura per le feste natalizie.

L’APERTURA SALTATA – A parlare di quanto accaduto è il Presidente del mercato, Sirio Bianchi: “Abbiamo segnalato al Simu le difficoltà rilevate dopo le piogge degli ultimi giorni, ma purtroppo hanno tardato a intervenire. Così abbiamo chiesto ancora qualche giorno di tempo prima della chiusura definitiva del mercato su via Portuense, per evitare perdite economiche da parte degli operatori, ma non siamo stati ascoltati”. Gli interventi richiesti al Simu riguardano alcune infiltrazioni d’acqua nei tetti dei box, rese evidenti dalle ultime copiose piogge. Nonostante questa difficoltà il 4 febbraio è arrivato puntualissimo l’ordine di chiusura dei box su via Portuense, lasciando veramente poca scelta agli operatori. Così aveva commentato l’avvenuto il Consigliere del Pd, Claudio Barocci: “È stata notificata dalla Polizia Locale la chiusura del mercato di via Portuense, una situazione paradossale con conseguenze disastrose per i commercianti che non stanno lavorando e per i cittadini lasciati senza mercato rionale”. Dopo qualche giorno di inattività, la Asl starebbe per emettere una proroga per gli operatori di Portuense fino al 4 marzo. Le loro attività, quindi, potranno proseguire fino al nuovo termine fissato, data in cui si spera ci sarà il naturale passaggio nel nuovo mercato di Vigna Pia, che purtroppo, come detto, è ancora in ritardo. “Nonostante le rassicurazioni di questa amministrazione municipale – ha dichiarato il Consigliere del gruppo Misto Mirko Marsella – sul completamento dei lavori entro il 31 gennaio e lo spostamento dei banchi nei primi giorni di febbraio, la situazione attuale è ben visibile. Avevo chiesto nel gennaio 2018, con una mozione, l’intervento del Municipio per completare i banchi. Fu bocciata. Dopo 13 mesi la situazione non è cambiata”.

LA PROROGA – In merito alla proroga per i commercianti, il 7 febbraio scorso si è svolta una riunione straordinaria sull’argomento in Municipio XI, alla presenza dell’associazione del mercato, della Direzione Tecnica del Municipio, del Dipartimento Simu e della Asl Rm3. Quest’ultima si era resa disponibile a far continuare per qualche altro giorno le attività del mercato Portuense, ma purtroppo la richiesta non è avvenuta nei tempi giusti, lasciando qualche giorno gli operatori mercatali senza lavoro e i cittadini senza mercato. “La domanda poteva essere inviata qualche giorno fa, per evitare questa situazione e dare continuità ai commercianti”, ha commentato Marsella in Commissione. Così in attesa che l’iter per la proroga faccia il suo corso nella mattinata di sabato 9 febbraio gli operatori hanno manifestato per chiedere l’immediata riapertura delle loro attività e limitare i danni dal mancato guadagno. Per Daniele Catalano, capogruppo della Lega in Municipio XI, “la decisione di chiudere il mercato prima che la nuova sede sia disponibile è folle”. Mentre l’ex minisindaco e consigliere Pd, Maurizio Veloccia, afferma che “un mix di incapacità, arroganza, menefreghismo di Torelli e della sua giunta hanno prodotto un disastro. Il vecchio mercato da martedì è chiuso per una ordinanza della Asl, a cui il municipio non ha comunicato per tempo la necessità di una proroga delle autorizzazioni”. Anche Fdi la posizione è simile: “I pentastellati sono andati avanti a testa basta, i banchi del vecchio mercato sono stati chiusi nonostante i nuovi non siano ancora pronti, ovviamente è scattata la protesta degli operatori”. Dal Municipio XI è l’Assessore Giacomo Giujusa a prendere la parola: “Nell’incontro del 7 febbraio con tutte le parti è stato concordato di chiedere una proroga al 4 marzo 2019 per la chiusura del mercato Portuense per dare modo agli operatori di concludere i lavori ed attivare le utenze del nuovo mercato ed all’impresa di verificare in modo definitivo la sigillatura delle coperture e completare le prove di allagamento. Purtroppo – prosegue Giujusa contattato telefonicamente – ci sono state delle mancanze da molte parti e il tavolo tecnico ha messo in riga tutte le priorità. Ieri – 8 febbraio Ndr – la Polizia Locale ha formalizzato l’invio della notifica alla Asl Rm3 e la Direzione Tecnica municipale ha potuto inviare la consequenziale richiesta di proroga, come previsto dalle procedure amministrative. La proroga verrà concessa ad insindacabile giudizio della Asl Rm3”, e dovrebbe arrivare proprio in questi giorni.

Leonardo Mancini


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353