Home Municipi Municipio XII

Scuola Girolami: dal Municipio il cronoprogramma degli interventi

Per la fine di giugno 2021, se tutto seguirà l’iter trasmesso, è prevista la fine dei lavori sui corpi A e B

SHARE
dav

MONTEVERDE – Dopo ben 18 mesi dalla chiusura della Girolami, il Municipio XII ha reso noto il cronoprogramma degli interventi di cui la scuola necessita per poter essere aperta nuovamente e tornare ad ospitare i piccoli studenti. Le date indicate sono quelle di un programma molto serrato che però non può tener conto, precisano dal Municipio, degli svariati imprevisti che potrebbero verificarsi. A fine agosto il Municipio ha comunicato di aver affidato l’incarico per la redazione del progetto esecutivo per i lavori. Se tutto procederà come stabilito, la scuola, rimessa a posto, sarà pronta per giugno 2021, data entro la quale il Municipio conta di terminare i lavori sui corpi A e B.

IL CRONOPROGRAMMA

Tutte le date prospettate, ha premesso l’amministrazione del documento diffuso “tengono conto dei soli tempi tecnici di esecuzione e non possono in alcun modo tenere conto di situazioni non prevedibili al momento e non dipendenti dalla volontà dello scrivente Municipio”. Alcune delle attività infatti precisano sono sottoposte al parere di altri enti, ad esempio. Per questo il Municipio tiene a precisare che non potrà essere ritenuto responsabile di eventuali ritardi sulla tabella di marcia.
In ogni modo nel documento sono indicate le varie tappe attraverso le quali si arriverà alla risoluzione della vicenda: il 1 ottobre intanto sarà consegnata la progettazione esecutiva per i lavori da effettuare sul corpo A mentre il progetto riguardante il corpo B sarà consegnato entro il 15 di ottobre. Entrambi i progetti necessiteranno di alcuni pareri, come quello del Genio Civile, e dovranno essere approvati. L’esecuzione delle opere di cui necessiterà l’edificio B, ha precisato il Municipio, “è subordinata alla disponibilità di fondi, al momento non ancora stanziati dal Miur”. Solo successivamente all’approvazione del progetto esecutivo per i lavori sul corpo B infatti il Municipio potrà avere contezza di tutti gli interventi necessari sul blocco e quindi di conseguenza della somma precisa necessaria alla realizzazione delle opere sull’intera scuola e quindi dell’importo da richiedere in integrazione al finanziamento già ottenuto dal Ministero.
Entro la fine di dicembre il Municipio prevede di espletare la gara per gli interventi sul corpo A in tempi record, con conseguente affidamento e avvio dei lavori, salvo ovviamente imprevisti. Anche le opere, si legge, procederanno speditamente: “Tempi previsti per l’esecuzione: 120 giorni su 3 turni giornalieri h24”. Per la fine di febbraio sono previsti invece l’espletamento del bando, l’affidamento e l’avvio dei lavori sul corpo B (anche qui il municipio indica tempi record sia nelle procedure di gara chee nell’esecuzione dei lavori). La fine dei lavori sui corpi A e B è prevista per la fine di giungo 2021 (e non 2020 come sicuramente erroneamente scritto nel documento diffuso ndr).

I GENITORI

Il cronoprogramma, da tempo atteso dai genitori degli alunni della Girolami, fissa una tabella di marcia ben precisa, che, al di là dei refusi in essa contenuta, deve essere rispettata, dicono i genitori che gestiscono la pagina Facebook “Riapriamo la Girolami” : “A distanza di 18 mesi dalla chiusura del plesso Girolami dell’I.C. Margherita Hack, il Municipio XII e la Presidente Silvia Crescimanno hanno messo nero su bianco il cronoprogramma degli interventi per la riapertura della scuola” ma sottolineano critici, “sono riusciti a sbagliare anche le date, che ovviamente non saranno quelle del 2020 come riportato nei documenti ma presumibilmente 2021. Questo dovrebbe essere il pezzo di carta che li inchioda alle loro responsabilità ed è pieno di errori. Segno ancora una volta della approssimazione con la quale purtroppo è stata gestita tutta la vicenda. Comunque noi non ci arrenderemo e vigileremo affinché ogni scadenza venga rispettata con il massimo impegno e la massima serietà perché a settembre 2021 vogliamo tornare nella nostra scuola”, hanno concluso i genitori.

Apt