Home Cultura

CINEFORUM BAVARESCO: EDIZIONE RINNOVATA IN TRE CICLI

SHARE

Torna l’inziativa che lega il cinema alla lotta per la distrofia muscolare

Torna il cineforum Bavaresco. Abbiamo chiesto a Francesco Tommasi, ricercatore alla Facoltà di Filosofia de La Sapienza, le novità di quest’edizione. Prima però, un breve accenno alle ragioni e ai contenuti del cineforum.

?Il Cineforum nasce in ricordo di due amici eccezionali, Carlo e Flavio Bavaresco, scomparsi a causa della distrofia muscolare. Vista la loro passione per il cinema, abbiamo deciso quattro anni fa di organizzare un cineforum; e di donare ogni anno i dvd proiettati al Liceo Socrate, la cui aula audiovisivi è intitolata a Carlo. Tutto quello che raccogliamo con le offerte libere dei partecipanti viene donato a Telethon.?

 Quali le novità di quest?anno?

Come l´anno scorso, il cineforum viene organizzato dalle ACLI, ed in modo particolare dal circolo "Ecce mondo", che si occupa di cinema. All´organizzazione quest´anno si è legato anche il gruppo dei Giovani delle ACLI romane (GA) e ancora ci dà una mano l´Associazione ex alunni del Liceo Socrate. Da quest´anno, per la prima volta, proprio grazie all´organizzazione delle ACLI e al buon successo degli anni scorsi possiamo organizzare tre cicli. Che ruotano tutti attorno al tema dell´immedesimazione, su cui stanno lavorando molto le ACLI stesse. "L’immedesimazione – abbiamo scritto nella presentazione – è la chiave dell´arte della scena. Un attore convince nella misura in cui lascia rivivere in sé il personaggio. Nella misura in cui coinvolge lo spettatore, uno spettacolo risulta coinvolgente. Si tratta di unire due persone diverse, due universi lontani, realtà ed immaginazione. Ma l’immedesimazione è anche la chiave dell´arte di essere persone. Senza la capacità di assumere la vita altrui, di impastarsi nella novità offerta da ogni giorno, nessuno può dire di essere veramente se stesso."Il Cineforum di quest´anno declinerà quindi il tema su tre assi, proponendo tre cicli di proiezione (autunno-inverno-primavera). Intrecciando la vocazione delle ACLI per problemi come l´incontro tra culture e il lavoro con quello spirito di ironia delicata e di sorriso che è decisivo per affrontare la realtà, comprenderla, e parteciparvi con immedesimazione.Una bella novità di quest´anno, inoltre, è che il progetto del Cineoforum ha convinto il noto negozio di dvd VideoVideo, sulla circonvallazione Ostiense, a sostenerci. Per noi è un onore, perché come tutti gli appassionati sanno, VideoVideo è un punto di riferimento imprescindibile, per qualità e gamma di scelta, nella zona di Roma sud. Inoltre, per chi si unisce a noi alle cene che seguono i cineforum, abbiamo attivato una convenzione con il Pub "The Beefeater" a Via Benzoni, che ci offre uno sconto.

Un invito per i lettori di Urloweb?

Beh, speriamo che i lettori di Urloweb possano unirsi a noi. Sono serate piacevoli, divertenti, in cui si vede un film di qualità, mai pesante, e si sta insieme. La nostra gioia più grande è che le persone passano una bella serata e tornano a casa contente.  

Simone Lettieri