Home Cultura

Habicura a Villa Mercede

SHARE
donpasta

Tutti gli appuntamenti della settimana

Questa settimana il programma di Habicura, la rassegna del “vivere bene”, è ricco di appuntamenti da non perdere. Il festival, una kermesse dedicata al benessere e alla cultura, si svolge all’interno di una splendida cornice, Villa Mercede, nel cuore di uno dei quartieri storici della capitale, San Lorenzo, e sarà aperto al pubblico fino al 19 luglio, per allietare l’estate romana di tutti coloro che vorranno partecipare alle numerose iniziative pensate per l’occasione.

Si parte questa sera, martedì 23 giugno, con un nuovo appuntamento della rassegna Pick-Nick City Show, l’aperitivo culturale durante il quale, ad accompagnare il momento, sarà la musica di Davide Fusaro che si esibirà sul palco di Habicura. A seguire Annalisa Marra e Stefano Petucco presenteranno il loro disco “Disillusione”. Contestualmente, alla bio-caffetteria, si potrà assistere allo spettacolo di Filippo Labate con il suo “Il Regno dei ragni”, con musiche di cantautori italiani e americani.

Mercoledì 24 giugno è in programma l’attesa esibizione di Daniele De Michele, in arte Don Pasta. Daniele, dj, economista e appassionato di gastronomia, propone spettacoli in cui vinili, mixer e consolle si mescolano con i più svariati attrezzi da cucina. Scrittore e amante della musica, oltre che dell’arte culinaria, Don Pasta è un artista di fama internazionale, considerato dal New York Times “uno dei più inventivi attivisti del cibo”.

Giovedì 25 giugno è la volta di “Rosa Canta e Cunta”, omaggio a Rosa Balistreri con Chiara Casarico (voce e chitarra) e Stefania Placidi (chitarra) a partire dalle ore 21:30. Nell’area benessere a partire dalle ore 20, Canto Armonico: il Suono come espressione dell’anima – a cura di Barbara Celani. Incontro esperenziale aperto a tutti a sottoscrizione. A seguire sul palco sarà invece la volta dei Curandero e la loro musica jazz con un’impronta latina.

Venerdì 26 giugno Habicura e il suo palco saranno ospiteranno Diego Bianchi. Il giornalista e conduttore, nato come blogger e conosciuto dai navigatori della rete come “Zoro”, che introdurrà il suo film “Arance & Martello”, un lungometraggio che ha segnato il suo debutto cinematografico dopo il successo ottenuto come autore e conduttore della trasmissione televisiva Gazebo. A partire da una piccola realtà, quella di un mercato rionale, il regista racconta il cambiamento dei rapporti tra la Roma popolare e il mondo della politica. Il film è stato presentato come opera fuori concorso durante la 71ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia a settembre scorso.

Due gli appuntamenti in programma per sabato 27 giugno, a partire dall’esibizione di Claudio Montuori, in arte Birdman. La coinvolgente esibizione dello Street Performer, meglio conosciuto come l’uomo uccello! Sempre sabato l’appuntamento è alle 19:00 con la Festa Junina e i Forrò du Sabia: voce e cavaquinho (uno strumento simile alla chitarra) Sabriesse, alla fisarmonica Mauro Menegazzi, al triangolo Marcus Acauan e alla zabumba Lorenzo Andraghetti.

Domenica 28 giugno invece torna l’appuntamento con il tango e la Milonga Popular! Dalle 19:30 con le lezioni gratuite per tutti i livelli a cura di Marcela Szurkalo e dalle 20:30 alle 24:00 in programma il Bailongo: tutti i tangheri e gli appassionati di questa danza, potranno ballare sulla pista di Habicura accompagnati dalla musica del tj Giuseppe Summa. Durante la serata performance live del disegnatore Valerio Scarapazzi con proiezione in diretta delle sue opere.

Lunedì 29 giugno si passerà alle sonorità della Chansone Française, a partire dalle 22 conl’esibizione di Nicola Linfante cantante e musicista italiano innamorato della Francia.

Martedi 30 giugno Habicura proponela rassegna Pick-Nick City Show – RENDEZ VOUS in concerto con Beatrice Aiello (monologhi ispirati dagli scritti di Italo Calvino), dalle 21:30 nella Biocaffetteria. Sempre martedì 30 giugno Irma la Blues in concerto a partire dalle 21:30. Di recentissima formazione, la band è composta da Silvia Barba, voce, Andrea Flamini, chitarra, Stefano Napoli, basso e Salvatore de Seta, batteria. Il repertorio proposto vede il blues come punto di partenza; il fattore scatenante che incontra e abbraccia brani storici e recenti successi.