Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Vicolo dei Granari

SHARE

È situato nel rione Parione e da via di Santa Maria dell’Anima conduce fino a via del Teatro Pace. L’antica strada era chiamata “dell’Arco dei Mellini”, ma con il tempo acquisì questo toponimo dai depositi di grano che qui furono istituiti. Uno di essi fu in seguito trasformato in abitazione mentre un altro venne adibito a teatro, il quale prese il nome, appunto, “dei Granari”. Esso era situato in un edificio seicentesco appartenente ai Pamphili e, ad oggi, reca ancora sull’arco d’ingresso una colomba, emblema araldico della casata. In questo teatro, nella seconda metà del Seicento, recitarono gli Istrioni e il celebre Tiberio Fiorilli che, nel corso del Seicento, fece della maschera di Scaramuccia una proverbiale interpretazione. Il teatro ospitò anche spettacoli lirici e di burattini finché non perse la sua rinomata fortuna e fu smantellato.

Vi furono altre piccole strade in Roma che avevano la denominazione dei depositi di grano, ma questa era la più rinomata nella Capitale per il successo dei molti spettacoli che qui trovavano la loro cornice. Una di queste vie si trovava nel rione Borgo, un’altra insisteva presso la chiesa dei Santissimi Quaranta ed è probabilmente l’attuale via della Paglia.

Emanuela Maisto