Home Cultura Libri

Il suono del colore

SHARE

Per alcuni è il miglior commentatore tecnico di tennis, per altri è uno dei migliori scrittori italiani del Novecento. Tennista pluripremiato, giornalista e scrittore, Gianni Clerici torna in libreria con “Il suono del colore” una raccolta di versi lieve e ironica, divisa in capitoli: “Habitat”,”Tennis”, “Animalia”, “Calliope”, “Diario”. Il suono del colore nasce in mezzo a un campo da tennis, quando la terra rossa sotto le scarpe, il verde attorno, il giallo delle palline, le racchette multicolori che sezionano l’aria diventano già musica, sono melodia. Sentire, ascoltare. Perché tutte le cose che Clerici mette nelle sue poesie, le ha certamente provate: arte, tennis, natura, vita. Una volta, i suoi commenti rappresentavano la descrizione più poetica ed efficace di tutti i tornei e anche se non eri sul campo, bastava sentirlo parlare per capire quello che stava accadendo in partita. Esatto, perfetto, lirico come se disegnasse con le parole la bellezza e l’armonia di quei movimenti: la leggerezza dei gesti, mai niente di improvvisato, la concentrazione negli occhi per decidere in pochi istanti, l’intuito, la grande capacità visiva, linee, traiettorie, cerchi, quel senso geometrico del gioco che appartengono a tutti i più grandi campioni. Oggi Clerici svela finalmente il suo segreto: “Chi è in grado di sentire il suono del colore può vivere felice difeso dal dolore”.

Autore: Gianni Clerici
Pagine: 142
Prezzo: 15 euro
Editore: Fandango Libri 
Anno: 2011

Ilaria Campodonico