Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

jb lenoir

SHARE

J.B. LENOIR

?Alabama Blues?

(CBS, 1966)

 

Con Alan Lomax nella testa, questo viaggio fatto di uomini, continua. Nel Blues. In quel mazzo di carte scagliato su un tavolo, la storia di due pallidi svedesi in America, nei primi anni ?60. Ma soprattutto la storia di un nero, stravagante showman dalle giacche leopardate e la voce incendiaria. Un buon soggetto per un documentario, pensarono. E ne girarono due. Ma tornati in Svezia, se li diedero in faccia. Tutti e due. Finchè anni dopo, un altro bianco, tedesco, appassionato di cinema e di Blues, ascolta The Death Of J.B. Lenoir, di John Mayall e si chiede chi sia questo J.B. morto così giovane. Lo scopre e come tanti viene rapito da quella voce incredibile, alta, femminea, dalle novità stilistiche, la tecnica, la padronanza, l?ascolta danzare tra i boogie, vede il blues abbracciare la politica, la protesta, la rivendicazione sociale (Vietnam Blues, Born Dead, Down In Mississippi). Il tedesco se ne innamora a tal punto da costruirci anche lui intorno un documentario (The Soul Of A Man). Personaggio incredibile J.B. Lenoir. Ma anche il tedesco (Wim Wenders) non scherza.

 

Marco Di bella