Home Municipi Municipio IX

Inizia l’anno scolastico: nuove scuole e vecchi problemi al Municipio XII

SHARE

L’Assessore Gesualdi, presente all’inaugurazione di due nuovi istituti, illustra la situazione e traccia le linee guida del Municipio. Il consigliere Siracusa continua la sua opera di denuncia .
L’anno scolastico è ormai iniziato e l’Assessore alle Politiche Sociali e Scolastiche del Municipio XII, Gemma Gesualdi, ha fatto visita a molte scuole del territorio. Il 14 settembre si è recata all’inaugurazione della nuova scuola nel quartiere Fonte–Laurentina Ostiense, una struttura prefabbricata di circa 200 mq donata dalla società Leroy Merlin, (catena di grande distribuzione nel settore del bricolage) ai giovani studenti del nuovo quartiere. Inoltre è stata presente il 15 settembre all’inaugurazione della nuova scuola nel quartiere Torrino–Mezzocammino, struttura che risponde alle più moderne richieste tecnologiche: si tratta infatti di un edificio costruito interamente in vetro in cui possono essere presenti cinquantasei bambini della scuola materna che erano nelle liste di attesa.

Infine è stata presente all’apertura della scuola elementare e dell’infanzia in via dell’Elettronica, dove sono state trasferite alcune classi della media Leonardo Da Vinci. L’Assessore ha parlato personalmente con studenti, genitori ed insegnanti: le classi della Leonardo Da Vinci sono state chiuse “perché non erano a norma di legge e sono state trasferite in un’altra struttura che si è rivelata accogliente e ben organizzata”. Proprio su questa delicata situazione è più volte intervenuto il Vicepresidente del Consiglio del XII Municipio, Federico Siracusa (IdV), sottolineando come “contro tale decisione erano state raccolte 300 firme di protesta a viale della Grande Muraglia e 80 firme nella scuola dell’infanzia di via dell’Elettronica. Successivamente è intervenuta anche la ASL con parere fortemente negativo”: “…sembra anomalo –recita il documento redatto dalla direzione del Dipartimento Materno Infantile della ASL Roma C- interrompere la continuità di dirigenza, territorio e socialità educativa sia per i ragazzi/e della scuola media a contatto con i piccolini/e della scuola materna e viceversa. Indubbiamente il benessere psicologico e sociale in età evolutiva è favorito dalla presenza di gruppi dei pari”. Siracusa conclude poi affermando che “i ragazzi ed i bambini delle scuole del Torrino e dell’Eur si vedono costretti a pagare il prezzo di un silenzio generale e dell’indifferenza di tutta la classe politica negli ultimi anni (come mai sono stati realizzati e tollerati i presunti abusi edilizi commessi nella scuola media di viale della Grande Muraglia?) e di errate scelte politiche prese nel recente passato (come mai nel Paese delle sanatorie e dei condoni edilizi si manifesta ora questa incredibile intransigenza da parte delle Istituzioni che determina la chiusura di alcune aule ed il trasferimento coatto di ragazzi in una scuola per bambini?)”. Poi punta il dito sulle strutture riconvertite: “come mai negli scorsi anni ben tre strutture scolastiche del Torrino (in via dell’Oceano Indiano e via di Decima) sono state riconvertite per altri usi ed attualmente non vengono utilizzate per fini scolastici quando invece sarebbero assolutamente necessarie per i bambini ed i ragazzi del Torrino? Senza dimenticare che i quartieri di Trigoria e Valleranno sono sprovvisti di strutture adeguate alla quantità di richieste dei piccoli studenti”.
L’Assessore Gemma Gesualdi raccoglie le denunce di Siracusa, ringraziandolo “per aver contribuito a richiamare l’attenzione su un grave problema che va avanti ormai da molti anni nel XII Municipio e di aver fatto un’accurata mappatura delle scuole che è stata già presa in considerazione per provvedere ai bisogni e alle esigenze del territorio”. L’Assessore, inoltre dichiara “di voler alzare il tono del dibattito e di voler dare un indirizzo diverso insieme al Presidente del Municipio XII Pasquale Calzetta. Infatti non solo dobbiamo lavorare per mettere le toppe del governo precedente, ma anche e soprattutto, per dare un futuro ai ragazzi. A questo scopo ci stiamo battendo per valorizzare lo sport all’interno delle scuole, per attivare progetti mirati all’integrazione scolastica, per aiutare i ragazzi disabili, per prevenire i fenomeni di bullismo. Bisogna lavorare e collaborare per dare una nuova qualità ai servizi scolastici, per dare alla scuola un valore sociale oltre che educativo.” L’Assessore conclude, poi, ringraziando il Presidente della Commissione Scuola, Gino Alleori, per la sua collaborazione, affermando che è “la vera fucina del lavoro sul campo e sul territorio” e ringraziando anche l’opposizione che con lei condivide il percorso di miglioramento all’attuale situazione scolastica, con riferimento particolare a Federico Siracusa, a cui si rivolge con questa battuta: “Mi dispiace che i bambini della nuova scuola Fonte-Laurentina, non possano inviare una lettera di ringraziamento al Presidente Calzetta per la stupenda struttura in cui hanno occasione di trovarsi, come, invece, hanno fatto gli alunni della Leonardo da Vinci per denunciare i disagi della scuola. Purtroppo gli studenti della Fonte-Laurentina non possono farlo perché ancora non sanno scrivere!”.

 

Emanuela Maisto
Urloweb.com