Home Municipi Municipio IX

Municipio IX: Fi denuncia l’aumento degli insediamenti abusivi

Da Tor de’Cenci all’Eur, crescono le segnalazioni di insediamenti abusivi

SHARE

MUNICIPIO IX – Continuano le segnalazioni di insediamenti abusivi nei quartieri del Municipio IX. Questa volta a riaccendere i riflettori su questa vicenda è il coordinatore municipale di Fi, Pietrangelo Massaro: “Negli ultimi mesi abbiamo registrato su questo territorio un preoccupante aumento della presenza di insediamenti nomadi abusivi. Si tratta – spiega Massaro – sia di nuovi stanziamenti che di stanziamenti già esistenti che si sono ampliati nel corso di questo anno: vere e proprie sacche di degrado e di illegalità, rispetto alle quali il Sindaco Raggi ed i cinque stelle sono rimasti totalmente inerti”.

LE SEGNALAZIONI – Un fenomeno questo che colpisce, in misura diversa, tutti i quartieri del territorio municipale, con maggiore intensità laddove le aree in abbandono sono più presenti. “Cittadini e comitati di quartiere – prosegue il coordinatore Massaro – esasperati da questa situazione, aggravata dall’emergenza rifiuti, hanno inviato numerose segnalazioni all’amministrazione pentastellata ma, fino ad oggi, anche su questo tema non è stato adottato alcun provvedimento. Chiediamo pertanto alla giunta grillina – conclude Massaro – di effettuare in tempi brevi un censimento degli insediamenti abusivi, di provvedere alla loro rimozione e di bonificare le aree interessate, a tutela del decoro urbano e della sicurezza dei cittadini”.

I LUOGHI – Tra i luoghi citati nella segnalazione degli esponenti di Fi c’è l’insediamento (presente ormai da un paio d’anni) tra via Carlo Levi e via Ignazio Silone: “In questo caso – prosegue Massaro – nessuno è intervenuto e negli anni si ampliato, fino a far contare circa tredici baracche”. È poi la volta delle aree verdi di Mostacciano, Spinaceto e Tor de’ Cenci: “Qui i cittadini segnalano la presenza di piccoli insediamenti estemporanei – spiega il coordinatore di Fi – sorgono la sera e la mattina vengono abbandonati, assieme a materiali di risulta dal rovistaggio e immondizia. Stessa cosa succede in zona Eur – conclude – a due passi dal laghetto, dove dei ripari di fortuna vengono costruiti la sera e abbandonati la mattina”.

LeMa