Home Municipi Municipio VIII

CITTA’ FUTURA

SHARE

I progetti della Polisportiva in attesa della fine dei lavori.
MONTAGNOLA – Nel parlare di una società come il Città Futura sarebbe più facile raccontare dei risultati ottenuti in ambito sportivo, ma in Via dell’Arcadia 108, sede storica della polisportiva, c’è un gran cantiere che spaventa i cittadini del quartiere. E come sempre accade quando i lavori di un cantiere si allungano, le voci e le polemiche che lo investono sono molteplici. Abbiamo quindi incontrato il Presidente Fabio Cantoni che ci ha tracciato brevemente la storia e i progetti della polisportiva per chiarire così quegli aspetti che più preoccupano.

L’attuale gestione ha inizio nel 1994, nel 2006 si ottiene l’approvazione per una ristrutturazione del centro sportivo. Successivamente, nel 2008, viene approvato un secondo progetto per l’ampliamento della struttura che ora prevede anche una piscina che sarà pronta per i Mondiali di nuoto. I fondi necessari per sostenere tali lavori derivano dall’apertura di un mutuo presso il credito sportivo e non da finanziamenti pubblici. Il progetto, oltre alla palestra polivalente già presente, prevede, quindi, una piscina (sulla quale già è stato stretto un accordo con Lazio Nuoto) e la costruzione di una seconda palestra, sempre polivalente. L’intenzione però è quella di creare un impianto comunale che sia quel centro di aggregazione che troppo spesso viene a mancare nei nostri quartieri. In questo senso è stata prevista un area relax fornita di bar, zona multimediale, connessione internet, baby parking e sale per il burraco; con l’intenzione di rendere il Città Futura un punto di incontro non solo per chi pratica lo sport. È proprio tutto questo che rende la polisportiva diversa dalle altre, inoltre l’impianto si propone di essere aperto a tutti anche per quel che riguarda l’aspetto economico, si vuole infatti dare l’opportunità a chiunque, e soprattutto ai bambini, di potersi avvicinare a quegli sport che hanno meno spazio. Aldilà dei progetti futuri, che sono naturalmente legati alla fine dei lavori, Cantoni con i suoi collaboratori porta avanti un discorso sul territorio per l’incentivazione dello sport. Si vorrebbe fare, infatti, un accordo con le scuole del Municipio per permettere ai bambini di provare una volta al mese quelle attività che nelle scuole sono di difficile attuazione. Tale iniziativa è stata provata già con i bambini delle quinte elementari e ora si vorrebbe ampliarla. L’ultimo progetto della polisportiva da sempre molto legata al mondo del basket, è quello di diventare la casa della Lottomatica Elecom Roma, squadra di basket in carrozzina della città. Cosa possibile perché il progetto di ristrutturazione ha tenuto conto delle eventuali necessità dei giocatori.
Infine saranno montati un impianto fotovoltaico sul parcheggio e dei pannelli solari sulla struttura che garantiranno una produzione di energia pulita ben oltre le necessità dell’impianto stesso.
Andrea Falaschi