Home Municipi Municipio VIII

La Commissione Parlamentare sugli errori sanitari chiede una relazione sul CTO

SHARE

Leoluca Orlando, Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sugli errori sanitari, ha chiesto alla Regione Lazio una relazione dettagliata sulle condizioni strutturali e finanziarie del CTO di Roma. “Anche il CTO – dichiara in una nota il Presidente della Commissione – vive una situazione di grave declino sia strutturale che strumentale, denunciato dalla stampa ma anche dai cittadini”. “Ed è per questo che – conclude Leoluca Orlando – chiedo ancora una volta alla Regione Lazio di chiarire i rapporti, anche finanziari, tra l’Amministrazione regionale ed il CTO e di fornire alla Commissione tutti dati utili per ogni valutazione ed iniziativa che la stessa riterrà opportuno intraprendere”.

Il caso era stato sollevato a settembre dal Messaggero, denunciando un lungo elenco di disfunzioni: reparti chiusi, organico insufficiente, macchinari acquistati ma inutilizzati, la pista dell’eliporto inaugurata e subito chiusa. Con un caso limite: non si possono rilasciare le lastre perché mancano le pellicole.
I tagli al CTO sono stati sempre presentati come necessari per trasformare l’ospedale della Garbatella in un polo di eccellenza ortopedico traumatologico. La riduzione dei posti letto, lo smembramento di reparti e il cambiamento di alcuni servizi sono apparsi come indispensabili per liberare lo storico ospedale da tutti quei servizi non strettamente collegati con le emergenze politraumatologiche. Ma oggi, cittadini, medici e giornali a fronte dei persistenti problemi e della fatiscenza della struttura, si chiedono quanto sia vera la storia della riqualificazione del CTO.
Il Municipio XI sembra l’unico ad avere ancora fiducia e credere alla storia del rinnovamento del CTO, segnalando qualche aspetto positivo, riguardante, ad esempio, i trasferimenti di due vitali servizi sanitari della ASL RMC: il CIM ( Centro di igiene mentale) e il CAD (Centro assistenza domiciliare ) in locali più idonei  al pubblico. “Il Municipio Roma XI ha perseguito con tenacia questi trasferimenti trovando risposte, insieme alla Direzione della ASL RMC, a problematiche logistiche più volte rappresentate nelle Consulte del Municipio Roma XI – hanno dichiarato in una nota congiunta il Presidente dell’XI A. Catarci e il delegato alla sanità A. Bertolini. “I locali preesistenti – hanno aggiunto Catarci e Bertolini – in pessime condizioni di manutenzione, non erano qualificati alla accoglienza di una utenza con caratteristiche peculiari né decorosi per il lavoro del personale. La nuova ubicazione sarà per i due servizi sempre presso l’Istituto S. Michele entrando da Via Casal de Merode n° 8 “palazzina Liuzzi” secondo piano, in ampi e nuovi locali”.
Infine, concludono: “Per il neo reparto di area medica, venti posti su proposta Municipale aperti al CTO in Agosto, controcorrente rispetto al Piano di rientro imposto alla Regione dal Governo, vedremo di fare il possibile per continuare ad utilizzarlo al meglio, condividendo un progetto con le varie professionalità presenti tra ospedale e territorio nell’interesse del cittadino e di percorsi assistenziali efficaci”.

Simona D’Auria
Urloweb.com