Home Municipi Municipio VIII

OSTIENSE: 60 PROFUGHI AFGANI NEI CENTRI D’ACCOGLIENZA

SHARE

L’operazione riporta la normalità all’Air Terminal. I complimenti di Catarci all’Ass. Belviso (PdL)
«La situazione si è normalizzata». Questo il positivo commento di Claudio De Santis, del comitato di quartiere "L’Ostiense", sull’operazione condotta ad inizio settembre nell’area di piazzale dei Partigiani (e che ha avuto importanti effetti anche nell’area dell’ex Air Terminal), che ha portato nei centri di accoglienza 60 richiedenti asilo afgani senza casa.

L?operazione, sotto la supervisione dell?Assessorato alle Politiche Sociali, ha visto la collaborazione del Ministero degli Interni, dell?Arciconfraternita del Santissimo Sacramento e di San Trifone, del Nucleo Anti-emarginazione della Polizia Municipale e di vari mediatori culturali, e nella giornata del 5 settembre ha portato all?identificazione dei 60 immigrati (tutti maggiorenni), e il loro accompagnamento su un pullman dell?Arciconfraternita fino al centro di via Assisi, dove hanno ricevuto la necessaria assistenza medica, e successivamente nelle strutture di accoglienza. Le persone senza documenti (circa una trentina, tra cui 2 minorenni), invece, sono state accompagnate l?8 settembre alla Asl di via Luzzati, e successivamente dai gesuiti del centro Astalli, dove la Caritas e i mediatori culturali hanno offerto loro assistenza (l?asilo per loro è più complicato: per ragioni legali andrebbe richiesto in territorio greco). A piazzale dei Partigiani, nel frattempo, sono comparsi due totem informativi in lingua farsi, curda e afgana per tutte le persone che sono rimaste senza accoglienza, con le necessarie istruzioni per riceverla. All?assessore alle Politiche Sociali del Comune, Sveva Belviso (centrodestra), arrivano i complimenti per l?operazione anche dal Presidente del Municipio XI Catarci (centro-sinistra). La consigliera Angelucci (SA) aggiunge che ora è fondamentale far vivere l?area dell?ex Air Terminal, per non veder ripetere la stessa situazione di degrado precedente, mentre il comitato ?L?Ostiense? chiede controlli, potature a raso dei cespugli e l?impiego di un mezzo militare come deterrente

Claudio Alberti

RIPORTIAMO IL COMMENTO DI UN NOSTRO LETTORE:


Onestà intellettuale, vorrebbe che passando tutte le sere intorno alle 23, vedrebbe lo stato di degrado in cui versa la Piazza 12 Ottobre. Decine di extracomunitari, che si ammassano proprio alla uscita della metro, defecando, urinando e creando problemi per la sicurezza di noi residenti.
Grazie

URLO RISPONDE:


"Gentile signore,

le assicuro che, al momento della stesura del pezzo, ho verificato personalmente la situazione dell’area. Con tutta l’onestà intellettuale di cui dispongo, che mi porta a non ingigantire ridicolmente nulla, né a minimizzare cose gravi, Le confermo che la presenza di senza tetto era praticamente annullata (se ora si è nuovamente aggravata, Urlo, come ha sempre fatto finora, ne darà sicuramente conto). Il giudizio espresso sulla "normalizzazione" della situazione dell’area, comunque, riporta fedelmente una dichiarazione virgolettata della fonte citata nell’articolo, e non una mia valutazione.

Grazie comunque dell’attenzione, e spero che i problemi dell’area vengano presto risolti, in maniera definitiva."

Claudio Alberti