Home Municipi Municipio VIII

“Passaggi d’uscita” tocca il Municipio VIII prima di arrivare ad Amatrice

L’installazione a cura del Collettivo Arimondi tre in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

SHARE

MUNICIPIO VIII – In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il cortile esterno del Municipio VIII in via Benedetto Croce, è stato oggetto di un’installazione artistica del Collettivo Arimondi Tre in supporto alla Casa delle Donne di Amatrice e frazioni. Una serie di scarpe rosse realizzare in argilla hanno così dato vita ad una toccante opera dal titolo ‘Passaggi d’uscita’.

L’INSTALLAZIONE ‘PASSAGGI D’USCITA’

Il collettivo artistico Arimondi tre è formato da artisti e nasce in un edificio post industriale di Casal Bertone, “la nostra mission – ci spiega la curatrice Ilaria Falco – mira a favorire l’attivismo delle persone attraverso l’arte, la cooperazione e la realizzazione di progetti sociali e ambientali”. L’Istallazione “Passaggi d’uscita” a cura di Ilaria Falco, è un’opera realizzata da donne non artiste, che supportate dal collettivo hanno realizzato delle calzature di colore rosso, che simboleggiano il fenomeno del femminicidio, e alcune in rosa shocking per rimarcare che dalla violenza è possibile uscire.

IL LAVORO QUOTIDIANO

L’Istallazione il 30 novembre sarà allestita ad Amatrice e donata alla casa delle donne di Amatrice e frazioni. Recenti dati ISTAT dicono che quasi 50.000 donne si sono rivolte ad un centro anti violenza nell’ultimo anno per accedere a servizi di accoglienza, ascolto e consulenza professionali. Su questa iniziativa e sul lavoro che si è svolto sul territorio del Municipio VIII, ha preso parola anche il minisindaco Amedeo Ciaccheri: “La storia dei centri antiviolenza tocca quella di altri spazi come le case delle donne, presidi sociali e culturali femministi che lavorano per costruire la cultura della libertà e del rispetto – spiega – Vogliamo che i luoghi delle donne crescano insieme con una rete di sostegno e solidarietà per prevenire e sensibilizzare, tracciando una strada da percorrere insieme”.

Red