Home Municipi Municipio VIII

San Paolo: i cassonetti di via della Villa di Lucina restano chiusi

I cittadini della sono costretti a gettare i rifiuti nei cassonetti delle vie limitrofe, ma non bastano a servire l'intera zona

SHARE

Continuano ad arrivare segnalazioni da parte dei cittadini del quartiere San Paolo in merito ai disagi causati dalla mancanza di cassonetti per la raccolta stradale. Nei giorni scorsi avevamo pubblicato la lettera di alcuni cittadini di via Alessandro Severo che da alcuni giorni non hanno più in strada il cassonetto per la raccolta della carta.

Oggi riportiamo il commento inviato alla nostra redazione dai residenti di via della Villa di Lucina, a poche centinaia di metri da via Severo. Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com

Gentile Redazione, vi scriviamo dopo aver letto la segnalazione dei nostri vicini di via Severo. E lo facciamo per mettere tutti al corrente della nostra situazione. Da metà giugno infatti i nostri avveniristici cassonetti a scomparsa sono guasti e nessuno sembra si stia prendendo la briga di ripararli. Dopo averli avvolti con del nastro e averci affisso un cartello, tutti sembrano essersi dimenticati di noi”.

I cassonetti a scomparsa sotterranea sono stati installati da qualche anno nella via. Parte di un progetto sperimentale, questi avveniristici cassonetti hanno funzionato a periodi alterni, causando anche molti disagi all’Ama in quinto lo svuotamento risulta lento e complicato nella manovra.

Se comprendiamo le difficoltà dei nostri vicini di via Severo – seguitano i cittadini nella loro segnalazione – la nostra situazione risulta essere ancora più critica. Infatti noi non possiamo utilizzare i cassonetti per nessun tipo di rifiuti. Siamo quindi costretti – come recita lo stesso cartello affisso dall’Ama Ndr – a gettarli nei cassonetti delle vie limitrofe, che in queste settimane sono quasi sempre pieni”.

Naturalmente dovendo servire anche altri palazzi i cassonetti del quadrante sono stracolmi e in poco tempo si formano cumuli di rifiuti che con il caldo diventano un vero e proprio problema.

Ci troviamo nella brutta situazione di doverci scusare con i nostri vicini – concludono – perché siamo costretti a buttare la nostra immondizia nei loro cassonetti che si riempiono al doppio della velocità. Purtroppo – come si legge nel cartello Ndr – questa dovrà continuare ad essere la normalità fin quando non verranno terminati i lavori nella nostra strada”.

Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com