Home Municipi Municipio VIII

TORMARANCIA, PRONTI I 7 MILIONI DI EURO

SHARE
Inizia la fase operativa del Contratto di quartiere: interventi per vari spazi pubblici
Parte la fase decisiva del Contratto di quartiere Tormarancia, con lo sblocco dei sette milioni di euro necessari per gli interventi previsti dal progetto di riqualificazione della zona: tra di essi, è prevista la demolizione e ricostruzione della scuola elementare "Odescalchi",

la realizzazione di un centro polivalente di quartiere (con la rifunzionalizzazione del fabbricato di via Giangiacomo), la manutenzione straordinaria e la ristrutturazione di vari edifici residenziali dell?ATER (il Lotto 3, e gli edifici compresi tra via Marco e Marcelliano e via Rufina), con annesse le aree interne al tessuto edilizio, e lavori su alcuni ?spazi pubblici di connessione? (ristrutturazione di piazza Lotto e largo Bompiani, ridefinizione a piazza degli incroci tra via S. Petronilla e via Rufina, riqualificazione ambientale e funzionale di molti collegamenti stradali e pedonali). La necessità dei lavori è data dallo stato di notevole degrado dell?area: evidente incuria degli edifici, spazi urbani frammentati e privi delle minime attrezzature (panchine, fontane, ecc.), bassa qualità della vita, e il progetto rientra nel nuovo programma nazionale dei Contratti di Quartiere II, finanziato con fondi per il 65% statali e per il 35% regionali, che punta ad incrementare, con la partecipazione di investimenti privati, la dotazione infrastrutturale di molti quartieri degradati, prevedendo, allo stesso tempo, misure ed interventi in favore dell?incremento dell?occupazione. Nel Lazio, il programma prevede complessivamente 16 Contratti, per un importo di oltre 135 milioni di euro, di cui circa 88 a carico del Ministero delle Infrastrutture.

Oltre a Tormarancia, a Roma sono previsti interventi nei quartieri di Primavalle-Torrevecchia, Corviale, e Quarticciolo. Spiegano Andrea Catarci e Alberto Attanasio, presidente e vicepresidente del Municipio XI: ?Ora potremo passare alla parte operativa del contratto di quartiere con la realizzazione delle gare di appalto. Successivamente, con l?affidamento dei lavori alle ditte vincitrici, potranno vedere la luce delle opere fondamentali per far in modo di poter dare ai cittadini di Tormarancia strutture pubbliche sempre migliori?. Aggiunge Attanasio: ?C?è voluto tanto e molte sollecitazioni da parte del Municipio XI, ma siamo ad una svolta: i cittadini di Tormarancia aspettavano questi lavori da anni – c?è chi dice decenni . Le opere previste interverranno su case, scuole, strade, servizi, luoghi di incontro: questo può far capire l?importanza del Contratto di quartiere per la qualità della vita dei residenti?.
 Claudio Alberti