Home Municipi Municipio XI

Nuove povertà: verso i banchi sociali nei mercati rionali

Una proposta del 2012 tornata di grande attualità e ora allo studio

SHARE

 

POVERTÀ E BANCO SOCIALE – Il fenomeno delle nuove povertà negli ultimi anni è cresciuto di spessore, travalicando le fasce d’età e i quartieri. Sempre più persone anche nella nostra città hanno visto diminuire notevolmente, se non azzerarsi, il loro potere d’acquisto. Per questo da più parti torna la proposta dell’istituzione dei Banchi Sociali all’interno dei Mercati Rionali della Capitale.

UNA PROPOSTA DEL 2012 – A parlarne è il consigliere d’opposizione Marco Palma che, in una nota, ricorda una sua proposta di qualche anno fa: “È dal 2012 che chiedo la creazione del banco sociale presso i mercati rionali nei nostri quartieri – scrive il vicepresidente del Consiglio Municipale – Ogni anno il numero delle persone che durante l’orario di chiusura si avvicinano ai prodotti di scarto lasciati dai banchisti pressi cassonetti o per terra aumenta”. Questi prodotti diventano così oggetto di recupero da parte di sempre più persone.

UN PROGETTO ALLO STUDIO – Molti secondo Palma i motivi che hanno ridotto una larga fascia della popolazione in questa condizione: “L’impoverimento, l’effetto euro, la disoccupazione, scelte sbagliate ma anche pensioni da fame hanno creato una  moltitudine di neo poveri che cercano di risparmiare ricorrendo anche a queste forme di cibo – seguita Palma – Con la mia proposta di banco sociale nei mercati rionali, intendo dare dignità a coloro che oggi sono costretti a rovistare tra i rifiuti, creando condizioni igienico sanitarie migliori, offrendo loro un banco sul quale poter prendere tale merce. Un progetto che vivrà anche grazie alla collaborazione dei titolari dei banchi e che è in fase di definizione in commissione politiche sociali”.