Home Municipi Municipio XI

Preferenziale Marconi: i commercianti aspettano un progetto di riqualificazione generale del quadrante

I commercianti: “Attendiamo progetto e piano di finanziamento definitivo delle opere”

SHARE

IL BOTTA E RISPOSTA – Anche i commercianti del consorzio Arvalia hanno espresso la loro posizione in merito allo stralcio dei fondi per la corsia preferenziale di viale Marconi. Nei giorni scorsi l’eliminazione dei fondi dall’assestamento di bilancio di Roma Capitale ha creato molta polemica tra le forze politiche municipali. Il M5S, attraverso il Consigliere comunale Enrico Stefàno, ha rassicurato sulla volontà di portare a termine il progetto e sul fatto che i fondi necessari verranno messi a bilancio nei prossimi anni. Intanto dal Pd si chiede conto del taglio e del fatto che il documento che verrà discusso in Campidoglio ha durata triennale. Infine Fdi vuole vederci chiaro e capire su cosa verranno invece dirottati i fondi stralciati.

DAI COMMERCIANTI – Così a margine di questa diatriba i commercianti del Consorzio hanno voluto esprimere in una nota la loro posizione: “Il progetto di riqualificazione di Viale Marconi è troppo importante per essere declinato a semplice scaramuccia politica – spiega il presidente Giovanni Battista – e purtroppo in questi giorni ne abbiamo viste e sentite di ogni, soprattutto sui social. Siamo pronti come costituenda rete d’impresa Marconi a promuovere un dibattito pubblico con tutte le parti coinvolte se necessario, cittadini e amministratori, e con il contributo del comitato di quartiere Marconi, una volta che gli uffici avranno approntato progetto e piano di finanziamento definitivo delle opere”.

UNA RIQUALIFICAZIONE PIÙ AMPIA – I commercianti sembrano avere ben chiara l’importanza di questa progettualità, sposando la linea espressa nelle scorse settimane dal M5s municipale: la volontà di procedere ad una riqualificazione che comprenda l’intero quadrante di viale Marconi e non solo la realizzazione della preferenziale. “Con Stefàno ci siamo incontrati varie volte in questi mesi e nel prosieguo degli incontri siamo giunti alla conclusione che per l’asse di Viale Marconi fosse necessaria una riqualificazione totale, piazze comprese, invece che due semplici corsie destinate al trasporto locale – seguitano i commercianti – Ora, il fatto che una quota parte dell’intero investimento triennale 2017-2019 sia stata stralciata non ci deve mettere in allarme. Se le parole del Presidente della Commissione Capitolina della Mobilità sono vere, e non abbiamo motivo di dubitarne, l’appuntamento è solo rimandato”.

LeMa

SHARE