Home Municipi Municipio XII

Circonvallazione Gianicolense, viabilità provvisoria per i lavori sulla voragine

Dal 29 ottobre per permettere l'intervento di Acea ci saranno modifiche al traffico e al percorso dei mezzi pubblici

SHARE

CIRCONVALLAZIONE GIANICOLENSE – Sono passati circa sette mesi da quando l’asfalto ha ceduto sulla Circonvallazione Gianicolense e una profonda voragine si aperta lungo la carreggiata a causa della rottura di un tratto di rete fognaria. Mentre sono stati sei i mesi attesi prima dell’inizio degli interventi di ripristino della strada. Ne avevamo parlato diffusamente in un precedente articolo, dove spiegavamo che oltre ai lavori sui sotto-servizi (in particolare da parte di Telecom) l’Acea avrebbe impiegato tra i 30 e 40 giorni per la sistemazione del tratto fognario interessato. Un intervento che, come recentemente comunicato dal Municipio XII, comporterà anche alcune importanti modifiche alla viabilità dell’area.

LE CHIUSURE AL TRAFFICO – È la minisindaca Silvia Crescimanno a dare comunicazione delle modifiche alla viabilità della zona necessarie per permettere l’intervento dell’Acea che inizierà il 29 ottobre in direzione di Piazzale Dunant all’altezza del civico 28. Natuaralmente per l’intera durata degli interventi sarà necessario chiudere al traffico il breve tratto di carreggiata dove avrà sede il cantiere stradale; oltre ad impedire l’inversione di marcia, nei due sensi, sempre in prossimità dei lavori. Situazione diversa per le auto private e per il trasporto pubblico su gomma. Lungo la Circonvallazione Gianicolense, a salire in direzione Piazzale Dunant, autoveicoli e autobus transiteranno nella sede tranviaria per il solo tratto adiacente il cantiere: il passaggio non avverrà in promiscuo con il tram ed una volta usciti dalla deviazione sarà sempre possibile accedere in Via Massi, Via dei Quattro Venti e Via di Donna Olimpia. Nel senso opposto invece auto e motoveicoli privati diretti verso il centro transiteranno normalmente, mentre quelli diretti in Via Massi, Via dei Quattro Venti e Via di Donna Olimpia, non potendo utilizzare l’inversione di marcia, potranno svoltare su Via di Monteverde all’altezza di Largo Ravizza, in Via Quirino Majorana ed utilizzare il sottopasso del Ponte Majorana per tornare indietro, oppure scendere a Viale Trastevere prendere Via Carlo Porta, Via Ettore Rolli, Via Cesare Pascarella e tornare su Viale Trastevere.

IL TRASPORTO PUBBLICO – Gli autobus seguiranno lo stesso regime di traffico delle auto private, mentre sarà soppressa temporaneamente la fermata autobus Gianicolense/Massi (n. 79565) in prossimità del cantiere e l’inversione di marcia della linea 710 (direzione Viale dei Quattro Venti) sarà effettuata invece presso la Stazione Trastevere (Piazzale Flavio Biondo). Il tram numero 8 invece non subirà soppressioni o modifiche, né verrà sostituito con navette.

Red