Home Municipi Municipio XII

Municipio XVI, nasce l’osservatorio ambientale della Valle Galeria

SHARE
Malagrotta1

E’ stata approvata la deliberazione che istituisce l’Osservatorio ambientale partecipato della Valle Galeria che permetterà di valutare le condizioni ambientali per l’aria, l’acqua e il suolo di quella zona. Il ruolo dell’Osservatorio sarà di notevole importanza per la tutela dell’ambiente. Oltre alle analisi ed al monitoraggio, infatti, esso si occupa di tutela e valorizzazione delle risorse naturali, della qualità ambientale, anche in riferimento alla qualità dell’aria, dell’acqua e del suolo, e alla prevenzione dell’inquinamento acustico, con raccolta e diffusione dei dati di monitoraggio ambientale. Si effettueranno valutazioni anche in merito alla promozione degli stili di vita e mobilità sostenibili, del risparmio idrico ed energetico, delle fonti energetiche rinnovabili oltre che sulla gestione partecipata del ciclo dei rifiuti. Sarà in contattato con gli Organi amministrativi e politici del Municipio Roma XVI, fornendo proposte e pareri non vincolanti, promuovendo iniziative di informazione, sensibilizzazione e formazione per la cittadinanza e facendo da portavoce per le istanze, i pareri, i problemi della cittadinanza. L’osservatorio ambientale, infatti, è stato pensato come uno strumento di confronto tra associazioni di cittadini, istituzioni, unità produttive, in una zona particolarmente gravata da presenze industriali con un forte impatto ambientale. La Provincia di Roma, a mezzo del suo Assessore all’Ambiente, Michele Civita, ha confermato la disponibilità di 3 milioni di euro da parte del suo assessorato, per un sistema di monitoraggio e di studio della situazione ambientale della Valle Galeria. Il presidente del nuovo organismo è Maurizio Melandri (Comitato Malagrotta), vicepresidente Claudio Giambelli (Reti di Pace). Molte le istituzioni e le aziende che hanno aderito all’iniziativa e che saranno parte attiva nel progetto dell’Osservatorio di Valle Galeria. Trovate le risorse per effettuare l’attività di analisi e monitoraggio, grazie all’Osservatorio adesso c’è anche lo strumento per farlo in modo partecipato.

Marzia Lazzerini