Home Notizie Cronaca Roma

Maltempo, quali alberi abbattere?

SHARE

Dopo la nevicata di venerdì scorso sono molti gli interventi messi in atto per stabilire la sicurezza pubblica in vista di una nuova probabile perturbazione prevista per il fine settimana. Legambiente fa un appello: “Evitare gli abbattimenti non necessari degli alberi”.



Dopo l’abbondante nevicata dei giorni scorsi che ha paralizzato la Capitale, tra i vari disagi riscontrati uno tra tutti è stato proprio la questione degli alberi. Sono caduti molti rami in tutta Roma a causa del peso della neve sugli stessi. Ad oggi non è raro vedere per le vie della città operazioni di potatura, volte ad evitare ulteriori cadute in vista della possibile perturbazione nevosa che potrebbe esserci nel fine settimana.

Sulla questione Legambiente Lazio ha scritto una lettera all’Assessore dell’Ambiente del Comune di Roma,Visconti, e al Direttore del Dipartimento X, chiedendo che si scongiurino abbattimenti inutili di alberature sane dietro la scusa dell’emergenza neve. ”Sono stati infatti segnalati – spiega – abbattimenti che non sembrano necessari di pini a viale Gregorio XIII, a piazza Medaglie d’Oro e a Cinecitta’ e stiamo monitorando danni rilevanti a Villa Ada e in altri parchi e ville”.

”A Roma, solo su strada, ci sono 150 mila alberature alle quali si aggiungono quelle presenti nelle ville e nei parchi, un patrimonio inestimabile che va salvaguardato con tutte le energie possibili, dopo la neve si rischia un’ecatombe – afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio – .

Ricordiamo al Comune che dopo la nevicata del 1985 molto alberi furono salvati utilizzando turbine per sparare aria compressa e liberare e alleggerire le chiome, certo bisogna intervenire per tempo prima che la neve diventi ghiaccio aumentando il carico sui rami”.

”Attenzione alle alberature, non si può agire frettolosamente e nel modo più facile e più dannoso tagliando o capitozzando tutti gli alberi, vanno valutate bene le diverse situazioni – aggiunge Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio -. Vanno eliminate solo i pericoli causati da rami rotti e alberi caduti, facendo un monitoraggio puntuale della situazione, ora e nei prossimi giorni in caso di ulteriori nevicate. In molte aree registriamo rami rotti e alberi caduti, chiediamo subito anche di avviare un piano di riforestazione condiviso con associazioni e comitati”. (fonte: Asca)

Dal Dipartimento Ambiente di Roma Capitale arriva la risposta: la priorità va data all’incolumità dei cittadini.

“In relazione alla richiesta dell’associazione Legambiente Lazio riguardo agli interventi di recupero delle alberature che si stanno eseguendo in città a seguito del maltempo, il Dipartimento ambiente di Roma Capitale precisa che in questa fase la priorità del Campidoglio è quella di prevenire potenziali situazioni di rischio per la pubblica incolumità. Nello specifico, si precisa che gli abbattimenti in corso riguardano esclusivamente rami pericolanti o singole alberature gravemente compromesse. Ad esempio, nel caso di Gregorio XIII – citato dall’associazione – sono state rimosse 3 piante su un’alberatura di 15 pini”.

Serena Savelli

 

SHARE