Home Notizie Cronaca Roma

Per la Festa di San Pietro e Paolo arriva l’ordinanza contro bottiglie e lattine

La Sindaca dispone due giorni di stop alla vendita e al consumo di bevande da asporto

SHARE

L’ORDINANZA – La volontà del Campidoglio è quella di tutelare l’incolumità pubblica e la sicurezza dei cittadini durante gli eventi ad alta concentrazione di pubblico in spazi circoscritti. Per questo la Sindaca ha firmato un’ordinanza che stabilisce il divieto di trasportare e detenere contenitori in vetro e lattina tra il 28 e il 29 giugno 2017, per la festa dei santi Pietro e Paolo patroni di Roma.

I LUOGHI – Il provvedimento riguarda l’area presso la basilica di San Paolo, dove viene allestito un mercato sulla via Ostiense (tratto v.Baldelli – v. Giulio di Rocco) e piazza del Popolo con le aree limitrofe, dove si tiene la tradizionale “Girandola del Pincio”. L’ordinanza si applica dalle ore 15.00 del 28 giugno alle ore 3.00 del 30 giugno nell’area delimitata da via Baldelli, via San Paolo, via Giulio di Rocco e via Ostiense. E ancora dalle ore 14.00 alle ore 24.00 del 29 giugno nell’area delimitata dalle seguenti vie e piazze: passeggiata di Ripetta, lungotevere Arnaldo da Brescia, via Cesare Beccaria, via Flaminia, piazzale Flaminio, via Ferrero, via di Villa Ruffo, viale George Washington, piazza del Popolo, via del Babuino, via della Fontanella e via Angelo Brunetti.

I DIVIETI – Su queste aree si applica il divieto di somministrazione e vendita di qualsiasi bevanda in qualsiasi contenitore di vetro e lattina per tutti i titolari di esercizi pubblici, negozi al dettaglio di alimentari, laboratori artigianali alimentari, titolari di distributori automatici e bevande, commercianti su aree pubbliche. Si potranno somministrare bevande soltanto durante la consumazione dei pasti serviti ai tavoli, ma non sarà consentito l’asporto di contenitori di vetro e in lattina.

LA GIRANDOLA –  Torna al Pincio la tradizionale Girandola. Lo spettacolo pirotecnico partirà alle 21.30, e sarà preceduto alle 20.30 dall’esibizione della Banda del Reggimento Lancieri di Montebello con una rappresentanza a cavallo. In questo caso sono state previste massicce misure di sicurezza. L’area dell’emiciclo di Piazza del Popolo sarà transennata per consentirvi la sosta di due ambulanze e di due presidi tecnici. Inoltre verrà utilizzato un contatore di persone ai varchi di entrata del pubblico, con uno speaker che illustra le vie di fuga. Per quanto riguarda via del Corso saranno istituiti degli itinerari per consentire l’afflusso e il deflusso. Due autobotti da 10.000 litri ciascuna stazioneranno in piazzale Napoleone I. In via Gabriele D’Annunzio ci sarà un mezzo antincendio con botte da 1.000 litri. Il sostegno agli eventi sarà dato anche dai volontari della Protezione Civile di Roma Capitale e dai Carabinieri in congedo.

SHARE