Home Notizie Cronaca Roma

Piazza Carlo Forlanini: a breve partirà la riqualificazione

600mila euro per una profonda risistemazione del parco, attesa da anni

SHARE
dav

Tratto da Urlo n.169 Giugno 2019

MONTEVERDE

Finalmente a breve i giardini di piazza Carlo Forlanini saranno riqualificati. A dare la notizia è stata la Presidente del Municipio XII, Silvia Crescimanno, a fine aprile, con una nota nella quale annunciava la pubblicazione del bando. Oggi la gara è stata aggiudicata e entro breve dovrebbero partire i lavori di recupero dell’area, che da tempo attende un intervento; il luogo è infatti molto vissuto dalla cittadinanza, soprattutto da alunni di varie fasce d’età, vista la vicinanza dell’omonimo istituto comprensivo (I.C. Piazza Forlanini, ndr).

LA RIQUALIFICAZIONE

“È stata effettuata l’aggiudicazione provvisoria, la Determinazione Dirigenziale è al vaglio in Ragioneria. Una volta approvata, ​i lavori dovrebbero iniziare​ entro un mese circa”, ci ha detto a fine maggio la Presidente del Municipio XII. “Verrà messa una cancellata perimetrale con sei varchi di accesso, sistemata tutta la pavimentazione interna e verrà effettuata la potatura di tutti gli alberi del Parco. Sui bordi verranno piantumati altri cespugli di agapantus e di ginestra; ci saranno 30 nuove panchine, tre cestini per le deiezioni canine, sei per la raccolta differenziata, una fontanella, due gazebi di legno, una telecamera per monitorare e salvaguardare il Parco, due aree gioco per bambini e, dulcis in fundo, chiaramente non ci sarà alcun tipo di barriera architettonica”, ha detto la Crescimanno.

FINANZIAMENTO

La Minisindaca ha poi parlato dei fondi per la realizzazione dell’opera: “L’importo è di 600mila euro, che sale a 800mila euro con le opere in economia e per infrastrutture, reti Acea, ecc.”. Le somme fanno parte di un finanziamento comunale, di importo totale di 12 milioni di euro, per la riqualificazione di parchi, giardini e ville storiche della città. L’operazione è stata presentata a fine maggio dalla Sindaca, Virginia Raggi, e da Daniele Diaco, Presidente della Commissione Ambiente capitolina. Ed è proprio quello su piazza Forlanini uno degli interventi più attesi dalla cittadinanza. Molta attenzione, nelle soluzioni adottate per tutti gli interventi previsti nel corposo finanziamento comunale, è stata dedicata al “superamento delle barriere architettoniche”, ha detto Diaco, “come a piazza Forlanini, dove è previsto un percorso per ipovedenti. Con l’approvazione del primo Regolamento del Verde e del Paesaggio Urbano di Roma, i continui interventi di sfalcio e pulizia dal centro alla periferia, i nuovi investimenti e il prossimo avvio dell’appalto sul verde verticale, Roma cambia davvero”, ha concluso il consigliere.

dav

UN’ATTESA DI ANNI

Si dice contenta che la riqualificazione di piazza Forlanini vada finalmente a dama Cristina Maltese del Pd (ex Presidente): “È un progetto antico che parte da lontano. È bello che un parco urbano, così vicino a una scuola, possa essere riqualificato e reso fruibile per i bambini e i cittadini”. L’esponente Dem, però, concentra la sua attenzione sulle lungaggini burocratiche, un freno all’evoluzione della città: “Il mio rammarico è che a Roma la realizzazione delle opere richieda troppo tempo. Non a caso i progetti che si stanno realizzando adesso sono partiti anni fa. Questo è un fatto che riguarda tutta la Capitale. La certezza dei tempi e della realizzazione è un tema centrale per una città che si debba considerare moderna”. Per i giardini di piazza Forlanini infatti esisteva già un progetto di riqualificazione che non venne però realizzato a causa di alcune vicende che hanno coinvolto il Comune di Roma. “Nel 2010 (quando la guida del Municipio era nelle mani del Pd, ndr) erano stati messi a bilancio 800mila euro”, ci spiega la Maltese, “venne quindi elaborato un progetto che fu portato a termine nel 2014, ma poco dopo ci fu Mafia Capitale: il Dipartimento Ambiente venne commissariato e i bandi sospesi. Con l’avvento di Tronca come Commissario della Capitale (da novembre 2015 a giugno 2016, ndr) il progetto venne definanziato”. Dopo il cambio di amministrazione (al Comune e in Municipio) la palla è passata nelle mani dell’attuale Giunta municipale, guidata dal M5S. “L’iter per la riqualificazione di piazza Forlanini è quindi partito ben 9 anni fa”, continua la Maltese, “con il processo partecipato con gli abitanti del quadrante e con gli studenti che si aprì nel 2010 e si chiuse nel 2014. È incredibile che in questa città i tempi di realizzazione delle opere siano così lunghi. Il M5S, poi, sconta un’incapacità di governare i processi che ha paralizzato Roma. Altri due anni di questa stasi potrebbero essere fatali per questa città”.
Hanno commentato l’annuncio anche Marco Giudici e Giovanni Picone, Consiglieri in Municipio XII per la Lega: “Prendiamo atto e siamo contenti della notizia. È positivo che inizino i lavori ma siamo in netto ritardo sulla tabella di marcia promessa da questa amministrazione grillina. Per un’opera che viene realizzata ce ne sono molte altre che sono abbandonate. Questa amministrazione ha annunciato di voler mettere il primo mattone su un’area dopo tanto tempo di lassismo, abbandono e incuria del territorio. Sono stati fatti annunci roboanti per un’opera quando ce ne sono decine che attendono manutenzione di natura ordinaria: che si vedano le condizioni di via Virginia Agnelli o di viale dei Colli Portuensi”.

Anna Paola Tortora