Home Notizie Cronaca Roma

Roma: l’aula vota la ‘contro-mozione’ su via Almirante

Critiche da Fdi. De Priamo: “Avete votato senza sapere chi fosse Almirante?”

SHARE
aula giulio cesare repertorio

ROMA – È stata votata ieri dall’Assemblea Capitolina la ‘contro-mozione’ per allontanare l’ipotesi di intitolazione di una strada al segretario storico dell’Msi Giorgio Almirante. In questo modo il Campidoglio ha cercato di riparare al pasticcio della votazione del 14 giugno scorso, quando i consiglieri del M5s assieme a quelli di Fdi avevano approvato una mozione di segno diametralmente opposto. L’atto votato nella giornata di ieri prevede che la Giunta non proceda “all’intitolazione di toponimi o comunque di nomi di luoghi e strutture pubbliche ad esponenti politici portatori di idee riconducibili al disciolto partito fascista o a persone che si siano esposte con idee antisemite e razziali”.

LE MODIFICHE ALLO STATUTO – Nel pomeriggio di ieri è poi una nota del Gruppo capitolino penta-stellato a sottolineare la volontà dei grillini di inserire richiami ai valori dell’antifascismo nello Statuto di Roma Capitale: “Lo ribadiamo forte e lo gridiamo a voce alta: Roma è e rimarrà una città orgogliosamente antifascista – comunicano dal M5s – Per questo motivo, proporremo di inserire nello Statuto chiari riferimenti ai valori antifascisti della Capitale. Sarà l’approdo di un percorso condiviso e di un’ampia e profonda sinergia con il Comitato Provinciale dell’Anpi di Roma e con tutti i soggetti che si riconoscono nei valori dell’antifascismo”.

LE CRITICHE – Non sono mancate le polemiche da parte dei consiglieri di Fdi, promotori della mozione originaria votata positivamente il 14 giugno scorso anche dal M5s. Per Giorgia Meloni. “Almirante è stato un grande uomo politico italiano, è giusto intitolargli una via. Ci dispiace la gazzarra che sta facendo il M5S. In realtà è solamente un modo per far dimenticare i problemi del sindaco Raggi”. Dal capogruppo Andrea de Priamo l’attacco è nei confronti del comportamento dei consiglieri capitolini penta-stellati: “Si sta cercando di mettere una pezza – afferma – Avete votato senza sapere chi fosse Giorgio Almirante? Stavate dormendo? Ci batteremo fino alla fine”.

LeMa