Home Notizie Cronaca Roma

Sgombero sottopasso di Via dei Gergofili. Intervengono Santori e De Priamo

SHARE

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di Fabrizio Santori e Andrea De Priamo.
«Abbiamo preso parte questa mattina alle operazioni di sgombero del sottopasso di via dei Georgofili, condotte da parte degli uomini della Polizia Municipale, dell’Ama, del Decoro urbano e dei Servizi sociali del Comune.

Vogliamo congratularci con l’Ufficio Politiche per la Sicurezza, guidato dal prefetto Mario Mori, che ha coordinato l’operazione scaturita dal “Sistema integrato Roma sicura” (SiRs), mappatura delle aree dove Municipi e cittadini hanno segnalato la presenza di insediamenti abusivi. Il sottopasso, dal quale l’Ama ha rimosso quasi cento metri cubi di materiali di risulta, era occupato da una trentina di tende, comprendenti singoli posti letto e cucinini con bombole a gas, con grave rischio innanzitutto per chi vi si accampava, ma soprattutto per i cittadini costretti ad attraversare via Cristoforo Colombo senza servirsi del sottopassaggio. Una volta ripulito dall’Ama, grazie alla convenzione da un milione di euro stipulata per il recupero di questa come di altre aree in diversi quadranti della città, il Dipartimento XII ha provveduto alla muratura dei quattro ingressi per impedire nuovi abusi, fino a quando la gestione del sottopasso non sarà affidata a qualche associazione che ne garantirà l’uso civico. Quella di oggi è stata la prima di una serie di operazioni di intervento integrato che saranno realizzate a Roma nel corso dei prossimi mesi, e che porteranno allo sgombero, la bonifica e la messa in sicurezza, anche con istallazione di video camere, di aree degradate o di discariche a cielo aperto. Le commissioni Ambiente e Sicurezza hanno appoggiato il progetto “Sistema integrato per Roma sicura” sin dall’inizio, proprio perché è un modello di recupero urbano integrato e duttile, basato sulla sinergia tra cittadini, istituzioni e enti coinvolti, a seconda del territorio e delle sue pertinenze. Siamo sicuri che nei prossimi mesi potrà esprimere tutto il suo potenziale e la sua efficacia contro degrado e insicurezza».

Lo dichiarano Fabrizio Santori e Andrea De Priamo, rispettivi presidenti delle commissioni Sicurezza e Ambiente del Comune di Roma.