Home Notizie Regione

LA FESTA DELL?EXTRAVERGINE DEL LAZIO

SHARE

Il 29 e 30 novembre 100 frantoi aperti per visite e degustazioni di pane e olio di qualità.

Novembre è il mese dell?olio nuovo e il Lazio si prepara a festeggiarlo con una nuova edizione di ?Frantoi Aperti? di scena sabato 29 e domenica 30 novembre sul territorio regionale. Animazioni, tour e degustazioni di piatti tipici nelle aziende e nelle zone a produzione di orgine protetta

l?iniziativa promossa da Arsial, in collaborazione con la provincia di Viterbo e la provincia di Rieti, coinvolgerà circa 100 frantoi che, per l?occasione, apriranno le porte al pubblico per raccontare la storia dell?olio di qualità e dei territori. Nel Lazio il comparto vanta una produzione di eccellenza con ben tre riconoscimenti a Denominazione di Origine Protetta – DOP (Tuscia, Canino, Sabina) mentre è in attesa del prestigioso riconoscimento l?olio dei Castelli Romani. Con 10 milioni di piante, 60.000 addetti, circa 400 frantoi e una produzione di 25.000 tonnellate su 500.000 a livello nazionale, la produzione di olio nel Lazio rappresenta il 5% di quella italiana. Numeri che fanno dell?olivicoltura regionale un settore di punta, su cui le istituzioni locali intendono investire per promuovere al meglio l?olio e la sua straordinaria qualità. L?iniziativa Frantoi Aperti quest?anno festeggia una stagione sicuramente eccellente per qualità e produzione. Una stagione che quest?anno fa registrare un incremento del 10% della produzione rispetto all?anno precedente. Soddisfatto Massimo Pallottini, commissario straordinario dell?Arsial, che ha manifestato l?intenzione di ?consolidare un percorso di commercializzazione e di garanzia qualitativa delle produzioni oleiche certificate del Lazio. Per questo abbiamo pensato a progetti in grado di stimolare e agevolare le aziende agricole per l?assolvimento degli obblighi in materia di tracciabilità. A questo progetto si aggiunge anche quello per l?imbottigliamento monodose di olio, ideato per penetrare il mercato degli Hotel, ristoranti e catering che richiedono proprio questa tipologia di imbottigliamento?.

Alessandra De Luca