Home Rubriche City Tips

Strisce Blu: il Tar ritiene necessaria l’istruttoria

SHARE
strisce blu

Il Tar del Lazio ritiene necessaria un’istruttoria e rinvia al 4 febbraio per decidere sia sulla sospensiva sia nel merito. Il Movimento Consumatori consiglia ai cittadini di conservare tutte le ricevute dei soldi spesi in questi mesi per chiedere il rimborso con un’azione collettiva

L’ESPRESSIONE DEL TAR – Ieri il Tar del Lazio, in merito all’impugnativa della delibera 48 del 2014 sulle soste blu, ha rinviato l’udienza al 4 febbraio 2015, abbinando la decisione sulla sospensiva con quella sul merito. Movimento Consumatori, che ha chiesto la sospensione della delibera, ha sottolineato la necessità di ripristinare le tariffe agevolate che, a differenza di quanto emerge dalle difese di Roma Capitale, sono presenti anche nelle altre città italiane (Torino Milano Bologna Firenze etc).

IL PARADOSSO – Laila Perciballi, dell’ufficio legale MC, ha sottolineato il paradosso che prevede la multa agevolata con lo sconto del 30% per chi viola le regole; mentre si punisce chi vuole rispettarle togliendo le tariffe agevolate. L’eliminazione della tariffa mensile di 70 euro ha leso, inoltre, ancora una volta, i diritti delle fasce più deboli della cittadinanza e dei lavoratori. “Dopo l’istruttoria – dice Laila Perciballi – all’udienza del 4 febbraio 2015 auspichiamo che il Tar dia luogo al ripristino delle precedenti tariffe giornaliera e mensile, e poi contestualmente, confermi nel merito la decisione”.

IL CONSIGLIO – Movimento Consumatori invita i cittadini a conservare tutti i pagamenti fatti a partire dal 29 luglio 2014 (entrata in vigore delle delibera) così che, in caso di annullamento, si possa dar luogo ad un’azione collettiva per chiedere il rimborso di quanto speso in più in questi mesi di sospensione delle tariffe agevolate. Per ulteriori informazioni contattare lo 06 39735013 o scrivere a romacapitale@movimentoconsumatori.it.