Home Rubriche Binario21

La pizza a 100 euro e il gelato a 30 euro, le iniziative degli esercenti anti-casta

SHARE

Se in questi ultimi anni la cosiddetta crisi ha portato molte famiglie e molti italiani a stringere la cinghia e rinunciare talvolta anche ad una cena fuori o ad un gelato per poter fare economia, così non è per i nostri politici , che non sembrano proprio voler rinunciare a queste spese, tanto che negli ultimi giorni ce ne sono alcuni che per una pizza hanno speso anche 100 euro. Questa volta però non per loro volere, ma per merito di uno dei pizzaioli più famosi d’Italia, il partenopeo Gino Sorbillo, che con il suo locale ha aderito alla proposta del commissario regionale dei Verdi Francesco Borrelli di applicare una speciale tassa per i deputati e senatori. L’iniziativa è stata voluta per dare un segnale forte alla classe politica, che in un momento così difficile per l’economia del nostro Paese, godono di numerosi benefits e vantaggi legati alla loro attività, come dimostra tra gli altri, anche la foto di uno scontrino della mensa del Senato della Repubblica che sta facendo il giro del web, dove vengono indicati i prezzi applicati ad un senatore per un pasto completo di 5 portate: € 7,50 . Il primo rappresentante della classe politica a farne le spese è stato il deputato Pd Sergio D’Antoni, che riconosciuto da alcuni clienti presenti all’interno della pizzeria, per una pizza salsiccia e friarielli ha pagato la bellezza di 100 euro. “E’ solo l’inizio, sono già oltre trenta i locali che hanno aderito al progetto in tre giorni, a dimostrazione che se il popolo vuole, la casta paga” hanno commentato i Verdi aggiungendo che qualora i deputati italiani si riducessero i benefit e gli stipendi, la campagna si fermerebbe subito. Le tariffe imposte variano da cento euro per una pizza ai novanta per un caffe’, e trecentocinquanta per un panino, ma i proventi non andranno ai commercianti, bensì saranno destinati in beneficienza. Se la pizza anti-casta a Napoli costa 100 euro, anche a Roma il gelato per deputati e senatori costerà di più, ben 30 euro, nella gelateria di via dell’Angeletto, dove il titolare si è ispirato all’iniziativa dei Verdi e ha affisso anche lui il cartello che indica i prezzi speciali per la classe politica. Le iniziative del ristoratore napoletano però non finiscono qui, e negli ultimi giorni Sorbillo ha anche realizzato una speciale pizza dal nome Maserati che insieme ad alcuni esponenti dei Verdi, ha portato davanti a Montecitorio chiedendo al Ministro La Russa di pagare 1000 euro in segno di protesta contro l’acquisto di 19 auto effettuato dal Ministero della Difesa.

Michela Romoli