Home Rubriche Go Green

Inquinamento a Roma: cosa fare per diminuirlo e come proteggersi

Le grandi città offrono indubbiamente molte chance non solo a livello sociale, ma anche a livello professionale

SHARE

 

Ma il fatto che una metropoli venga considerata tale, almeno in Italia, implica anche la quasi automatica presenza di un’aria resa irrespirabile dall’inquinamento e dalle emissioni di CO2 rilasciate nell’atmosfera dalle automobili. Questo è ad esempio il caso di Roma che, insieme ad altri grandi centri tricolori come Milano, vanta purtroppo la presenza di livelli di inquinamento ben oltre la soglia stabilita dall’Unione Europea: un problema che necessita di essere affrontato di petto, dal Governo certamente, ma anche dalla stessa cittadinanza che vive la quotidianità della Capitale.

Roma e inquinamento: emissioni ben oltre la soglia

A Roma sono mesi che vengono registrati dati sulle particelle di PM10 al limite del pre-allarme, ma è il caso di Villa Ada ad aver tenuto banco nelle ultime settimane: la centralina del parco ha infatti – per la prima volta in “carriera” – registrato valori di inquinamento oltre-soglia. Cosa che ha preoccupato non poco gli abitanti della zona. Nonostante possa essersi trattato di un “ristagno” dovuto all’afa e alla mancanza di vento, ciò che è certo è che a Roma il problema deve essere necessariamente combattuto, perché nonostante il teorico calo del traffico legato al periodo estivo, la Capitale è ancora invasa di macchine e probabilmente continuerà ad esserlo anche ad agosto. Con ovvie conseguenze sulla respirabilità dell’aria e sui livelli di smog, che continueranno a salire.

Come risolvere il problema dell’inquinamento?

Va da sé che devono essere i cittadini, i primi ad impegnarsi per risolvere l’annosa questione dell’inquinamento a Roma, così come in tutte le altre città italiane macchiate da questo problema. Ma come fare per poter combattere lo smog? La prima soluzione, nonché la migliore, è conoscere la categoria Euro della propria auto e – nel caso fosse bassa – passare ad una vettura con categoria Euro più alta (Euro 6 il top): acquistarne una così non è affatto complicato, dato che basta navigare siti come automobile.it per trovare molti annunci di auto usate a Roma, comprese le vetture che rispondono a questi criteri ecologici. E poi, anche saper rinunciare alle auto rappresenta un altro punto a favore: i mezzi pubblici, quando possibile, vanno infatti sfruttati per abbattere le emissioni nocive che altrimenti provocheremmo con l’automobile.

Come proteggersi dalle emissioni inquinanti?

Spesso ci incuriosisce vedere le persone che indossano le mascherine anti-smog, ma il fatto che ciò avvenga sempre più di frequente nelle città più inquinate, deve far riflettere. Ed è proprio la mascherina uno dei modi più “easy” per difendersi dalle emissioni, quando ci si trova a camminare o a muoversi in una zona immersa nel traffico. Poi, fare sport aiuta i polmoni ed anche il cuore, dato che attiva il metabolismo e ci consente di smaltire più facilmente le sostanze inquinanti assorbite dal nostro organismo: a patto che la sessione di running o di bici venga fatta in zone verdi o comunque poco trafficate. Infine, si consiglia l’acquisto di passeggini alti per evitare ai bimbi il getto diretto dei tubi di scappamento.