Home Rubriche Go Green

Risparmio energetico: Con gli elettrodomestici di nuova generazione si può

SHARE
light-bulbs-1125016 1280

Oggi conviene dotarsi di elettrodomestici di ultima generazione proprio perché sono realizzati nell’ottica del risparmio energetico oltre che della resa

Il ritorno all’ora solare, fatto per consentire una maggiore illuminazione durante gli orari di attività, oltre che una sveglia più comoda, incide negativamente sui consumi quando, la sera, tornando già col buio, il consumo di luce elettrica aumenta. D’altronde la politica del risparmio energetico è proprio quella che ha generato la scelta dell’ora legale e, comunque, è una politica che non può essere limitata solo al risparmio elettrico sull’illuminazione, ma deve curare che ci sia un dispendio minimo anche per gli elettrodomestici. Questa è la ragione per cui conviene dotarsi di elettrodomestici di ultima generazione, proprio perché sono realizzati nell’ottica del risparmio energetico oltre che della resa. Ma vediamo un po’ cosa offre il mercato e in che cosa consiste il risparmio, cioè come ottenere il massimo della resa col minimo della spesa.

Le luci a Led

Realizzate senza il classico filamento delle lampadine ad incandescenza, ormai fuori mercato, e senza i gas nocivi dei neon e simili, le luci a Led sono una soluzione ottimale per avere in casa sufficiente illuminazione, molto meno fredda e statica di quella dei neon, e risparmiare sui consumi in bolletta. Il risparmio raggiunge, rispetto alle luci ad incandescenza anche l’80%, e in confronto ai neon si aggira sulla metà. Sempre volendo risparmiare si possono collegare ad una presa pilotata gli apparecchi che rimangono accesi, in stand-by, riducendo ulteriormente il consumo se vengono spenti del tutto. Anche la caldaia per il riscaldamento consuma parecchia energia, soprattutto se è datata e, ancora peggio, se manca dell’opzione acqua calda sanitaria, e si usa un vecchio scaldaacqua elettrico. Infine anche il frigorifero quanto a consumi non scherza.

Il frigorifero

Infatti, per quanto si possa credere che il suo consumo, dato dal compressore per il gas refrigerante, sia ridotto, in realtà, se non mantiene correttamente la temperatura all’interno, rimane acceso tutta la giornata, e questo di per sé è già un bel consumo. Ma, essendo un elemento imprescindibile in ogni casa, il frigorifero è elettrodomestico del quale non si può davvero fare a meno. Allo stesso tempo però, i frigoriferi consumano davvero molta energia, soprattutto quando sono vecchi e non beneficiano di una manutenzione appropriata. Per questo motivo è bene dotare la propria casa di un refrigeratore di ultima generazione, magari scegliendo un frigorifero disponibile sugli e-commerce specializzati, che garantirà un risparmio anche al momento dell’acquisto.

Gli elettrodomestici

Ovviamente il consumo che incide maggiormente sul portafoglio energetico familiare è quello di tutti gli elettrodomestici. Certo l’accortezza, quando è possibile, di accendere la lavatrice e la lavastoviglie, o il ferro da stiro, nei periodi notturni e festivi per approfittare delle tariffe ridotte, è già di per sé un risparmio, che però è relativo se le macchine che si usano non sono dell’ultima generazione, e non tocca quelle che stanno accese tutto il giorno. Ma c’è da tenere in conto anche il risparmio sull’acquisto, visto che ancora per tutto il 2016 si può usufruire delle agevolazioni fiscali per chi acquista elettrodomestici di nuova generazione, entro la cifra massima di 10000 euro e con una detrazione del 50%, spalmata in dieci anni, dalla denunzia dei redditi.