Home Rubriche Sport locale

Basket: l’Eurobasket espugna il campo della capolista

Vittoria in trasferta contro la TWS Legnano per i ragazzi di Bonora

SHARE

Si apre col botto il ciclo di due trasferte consecutive della Roma Gas & Power, che espugna il campo della capolista Legnano al termine di quaranta minuti comandati con grande autorità dall’inizio alla fine.

Camaleontica nella sua evoluzione, concreta in attacco nei primi venti minuti e granitica in difesa nelle due frazioni decisive – la squadra di Davide Bonora reagisce immediatamente alla sconfitta interna con Tortona e sale a quota 20 in classifica.

Approfittando anche dello sforzo supplementare della gara di giovedì a Treviglio della TWS, la Roma Gas & Power parte con le marce alte e sul 6-5 infligge un parziale di 16-0 che dà subito un indirizzo ben preciso alla partita. L’Eurobasket, infatti, chiude l’area con tutti i suoi uomini ed è altrettanto letale nel colpire in contropiede, trovando con Righetti – a segno due volte dall’arco in rapida successione – anche i canestri del +20 (9-29).

L’ex Petrucci inaugura la seconda frazione rubando e involandosi in contropiede (12-33) ma, come prevedibile, la reazione della capolista non si fa attendere, trovando con Mosley i liberi del -11 (24-35) contro il bonus, prima di essere ricacciata indietro da cinque punti in fila di Deloach (26-40). Raivio e Martini (2+1) abbassano lo svantaggio anche sotto la doppia cifra (31-40), ma Stanic è chirurgico nel chiudere un’ottima circolazione dai 6.75 prima di ripetersi in arresto e tiro e Easley si invola clamorosamente due volte di seguito – col fallo – oltre il ferro: a metà gara è 39-50.

L’inizio di terzo periodo è quello apparentemente più favorevole ai padroni di casa, perché Fanti riesce a togliere fiato a Raivio, ma Legnano si affida ai lunghi e cinque punti di Mosley e una tabellata di Ihedioha dall’angolo scrivono anche il -5 (47-52). Allora l’attuale capitano della Roma Gas & Power trova anche il modo di segnare sei punti quasi consecutivi in contropiede (49-60), prima che un dubbio antisportivo a Easley costi quattro punti alla sua squadra. In più due palle perse ingenuamente consentono a Mosley e Ihedioha di compiere rapidamente un break di 4-0 entro la sirena del terzo quarto, fino al -6 (59-65).

È qui, però, che da grande squadra, la Roma Gas & Power mette le basi per una vittoria meritata e fondamentale: per larghi tratti il parziale del quarto resta 2-2 e quando Legnano, dopo un lungo digiuno, si sblocca con Palermo da tre, i biancoblu sono già fuggiti fino al +14 (61-75). Il dominio di Easley nell’area, coadiuvato da un canestro a testa di Deloach (penetrazione) e Stanic (arresto e tiro appoggiato a tabellone) consente alla Roma Gas & Power di uscire alla distanza, anche per merito delle eccellenti prestazioni difensive di Iannilli e Malaventura, che contribuiscono a tenere gli Knights, come detto, a soli due punti fino alla già citata bomba di Palermo. Da quel momento si gioca solo per le statistiche finali, che decretano la decima vittoria stagionale di una Roma Gas & Power avanti praticamente dall’inizio alla fine sul quasi inviolato parquet – c’era riuscita solo Tortona – del PalaBorsani di Castellanza.

Questo il commento di coach Davide Bonora nel dopogara: “Avevo insistito tanto in settimana su quanto fosse importante essere aggressivi ed intensi fin da subito: imprimendo il nostro ritmo sapevo che avremmo potuto giocarci anche qui la vittoria. Era importante la gestione del ritmo, perché rimango convinto che le gare ai 70/80 punti siano più nelle nostre corde rispetto a punteggi più alti, e il risultato finale di stasera ne è una ulteriore dimostrazione. Oggi siamo stati bravi soprattutto a reagire ai loro tentativi di rimonta. Playoff? È inutile pensarci in questo momento, abbiamo già fatto l’errore di deconcentrarci in questa stagione, quindi ora vogliamo focalizzarci sulla difficile trasferta di Casale e poi sui due derby casalinghi”.