Home Cultura Cinema

Smetto quando voglio

smetto quando voglio

E questi chi sono? E perché fanno tanto ridere? Onestamente non lo so ma, nonostante la memoria sia piuttosto fallace, posso tranquillamente affermare che “Smetto quando voglio” è la miglior commedia degli anni ’10.

Sydney Sibilia sbuca dal nulla e porta sul grande schermo un’armata di giovani attori ben protetta da solide e affermate maschere come quelle di Pietro Sermonti, Paolo Calabresi e Neri Marcorè. Un po’ Big Bang Theory, un po’ Boris, un po’ Breaking Bad e un po’ Romanzo Criminale: per stessa affermazione del regista le influenze di serie tv italiane e americane si mescolano realizzando una miscela piacevolmente esplosiva. Gli oltre 3 milioni di euro incassati sono la giusta ricompensa per un lavoro che consacra la maturità di una nuova generazione di commediografi pronti a rivitalizzare un genere svilito dalla volgarità e dalla banalità.

Ads

Smetto quando voglio

Regia: Sydney Sibilia 
Sceneggiatura: Sydney Sibilia, Valerio Attanasio, Andrea Garello
Interpreti: Edoardo Leo, Valeria Solarino, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero De Rienzo, Stefano Fresi, Lorenzo Lavia, Pietro Sermonti, Neri Marcorè, Sergio Solli

(ITA 2014)

Simone Dell’Unto

Previous articleMonuments men
Next articleLo spirito degli Antichi Romani (parte I)