Home Municipi Municipio IX

Formula E: salta l’edizione 2020, ma l’evento è confermato fino al 2025

SHARE

EUR – Si sarebbe dovuta correre il 4 aprile scorso ma a causa dell’emergenza sanitaria in atto il 6 marzo era arrivato l’annullamento della gara di Formula E, la corsa automobilistica dedicata alle auto elettriche, che avrebbe avuto luogo tra le strade dell’EUR. Nella nota diramata dagli organizzatori si parlava anche della possibilità di recuperare la data: “La Formula E, in accordo con le autorità di Roma Capitale e con EUR S.p.A., insieme alla FIA e all’Automobile Club d’Italia (ACI), lavorerà fianco a fianco con i partner del campionato e con gli stakeholder coinvolti per valutare le possibili date alternative in cui rinviare il Rome E-Prix una volta terminate le restrizioni – e ancora – Tutti i possessori di biglietto per la data del 4 aprile saranno contattati nei prossimi giorni attraverso il canale di acquisto”.

Purtroppo al momento non è ancora chiaro se la gara potrà essere recuperata in qualche modo, ma l’impegno della Formula E nella nostra città, in particolare sull’EUR, sembra però essere assicurato perlomeno fino al 2025. Il 24 aprile infatti la giunta di Roma Capitale ha approvato una delibera che prolunga fino al 2025 l’accordo per la tappa italiana del Campionato ABB FIA Formula E. “Quando usciremo da questa emergenza sanitaria dovremo ripartire con più forza – ha dichiarato la Sindaca Raggi – La nostra città sarà pronta a questa sfida: la Capitale rimarrà simbolo della competizione fino al 2025. La sottoscrizione di quest’accordo porterà importanti investimenti nel tessuto urbano, rendendo ancora più solida la nostra collaborazione con partner di prestigio. Un contratto che siamo sicuri offrirà numerosi benefici a tutti i romani e che aiuterà nella ripartenza”.

Una possibilità interessante per la Capitale, soprattutto se si tiene conto degli investimenti che saranno previsti sulla cura degli spazi e sulla riqualificazione del quadrante dove avrà luogo la gara, oltre all’indotto e all’impatto economico di questo tipo di eventi. Anche Alejandro Agag, Presidente e Fondatore Formula E, ha salutato con favore questo traguardo: “L’Italia si conferma un mercato strategico per la Formula E, sul quale intendiamo continuare a investire per garantire un’ulteriore crescita del nostro campionato, sia in termini di visibilità sia di competitività – e ancora – Abbiamo coinvolto i maggiori player dell’industria per contribuire insieme a un graduale cambiamento della percezione nei confronti della mobilità elettrica e sostenibile grazie a un’appassionante attività di ricerca e sviluppo che avrà ricadute fondamentali a livello globale”.

A.C.