Home Municipi Municipio XI

Magliana: esplosione negozio di via Sesto Fiorentino, ferma condanna dal Municipio

Approvata mozione di FdI per impegnare ad iniziative di lotta alla criminalità

MAGLIANA – Il 30 luglio nel quartiere romano della Magliana, in via Sesto Fiorentino, una bomba artigianale è scoppiata facendo saltare la saracinesca di un negozio di informatica. La deflagrazione ha interessato anche cinque auto che si trovavano parcheggiate davanti l’esercizio commerciale oltre alle finestre delle abitazioni del palazzo sovrastante il negozio. I titolari del negozio, incensurati, sono stati ascoltati dai Carabinieri ed è emerso di non aver subito né minacce né altre richieste che potessero ricollegarsi a quell’atto.

Ads

LA MOZIONE DI FRATELLI D’ITALIA

Il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia nel Municipio XI ha presentato una mozione per impegnare il Municipio alla lotta alla criminalità, individuando una data da dedicare a questo scopo, organizzando iniziative di contrasto in collaborazione alle realtà associative e ed istituzionali di zona oltre che con l’Osservatorio per la Legalità e la sicurezza della Regione Lazio. “In Aula di Consiglio è stata approvata all’unanimità la mozione di Fratelli d’Italia Municipio XI che condanna l’attentato di natura esplosiva avvenuto nella notte tra venerdì 29 e sabato 30 luglio contro l’attività commerciale di Via Sesto Fiorentino 16 a Magliana” fanno sapere i Consiglieri di Fratelli d’Italia in Municipio XI: Valerio Garipoli, Marco Palma, Daniele Calzetta e Vanessa Borsari. “Ferma la condanna al grave atto di criminalità e racket col fine di non far ricadere il quadrante in un clima complesso e d’incertezza, rendendo di fatto ancora più difficile e preoccupante l’azione di recupero avviata dalle realtà associative nel quartiere. Nell’atto si richiede anche di individuare un momento/giornata/luogo per ricordare l’episodio alla presenza dell’Osservatorio per la legalità e sicurezza della Regione Lazio in modo da garantire concretamente una maggiore sicurezza e legalità sul territorio”.

Marta Dolfi

Previous articleCovid-19: nel Lazio sono 3.561 nuovi casi positivi
Next articleEstate Romana: gli eventi dei nostri municipi nel mese di agosto