Home Notizie Cronaca Roma

OPES e Fondazione Ozanam insieme per i senza fissa dimora 

Dall'Ente di Terzo Settore OPES arriva la donazione di mascherine, gel igienizzante e un defibrillatore semiautomatico

ROMA – Un contributo economico per acquistare pasti e generi alimentari per persone in difficoltà economica o senza fissa dimora, 2mila mascherine chirurgiche, una fornitura di gel igienizzante, una colonnina dispenser, un defibrillatore semiautomatico (DAE) per le emergenze sanitarie: è questa la donazione dell’Ente di Terzo Settore OPES alla Fondazione Beato Federico Ozanam di Roma.

L’INZIATIVA E IL PROGRAMMA EMERGENZA COVID

Questa iniziativa rientra nell’ambito del Programma Emergenza Covid, promosso da OPES con il contributo del Ministero per le politiche sociali, volto ad aiutare le fasce più fragili della popolazione e a sostenere le famiglie gravemente colpite dalla crisi generata dalla pandemia di coronavirus.

Ads

IN AIUTO DEI PIÙ FRAGILI

Ci sono realtà che fondano la propria missione sulla carità e la solidarietà verso chi vive ai margini: i senza fissa dimora e le persone in situazioni di particolare fragilità. La Fondazione Beato Federico Ozanam San Vincenzo De Paoli basa la propria attività proprio sull’assistenza a queste persone, portando un aiuto soprattutto nelle situazioni di maggiore disagio. Ovviamente in questo periodo la loro opera di sostegno si è resa più complicata per la riduzione delle donazioni, mentre le richieste di aiuto sono costantemente aumentate: “Nell’ultimo anno abbiamo assistito a un’enorme richiesta di aiuto – racconta il Prof. Giuseppe Chinnici, Presidente della Fondazione – ci siamo trovati a far fronte a diverse criticità, tutte fortemente esasperate dalla pandemia, per questo abbiamo rafforzato gli aiuti attraverso consegne di generi alimentari, distribuzione di dispositivi igienici e addirittura sostenendo le spese delle bollette per le persone in fortissima difficoltà, sempre avendo come unico obiettivo il bene comune. OPES, con questa donazione, ci ha dato un grandissimo supporto in questo senso”.

IL SUPPORTO DI OPES

La donazione di OPES, attraverso il Programma Emergenza Covid, punta ad aiutare questa realtà e, indirettamente, dare un sostegno ancora più capillare sul territorio: “Il Programma Emergenza Covid è uno strumento che dà continuità al nostro percorso di specializzazione all’interno della promozione sociale di prossimità – afferma Marco Perissa, Presidente di OPES – È stato un aiuto, crediamo sostanziale, per tantissime persone, ma anche uno strumento per andare a costruire nuove amicizie con realtà sociali importanti, come la Fondazione Ozanam, che ci offrono lo spunto per migliorare la nostra sensibilità e per il completamento della nostra identità sociale”.

Red

Previous articleSentiero Trilussa: finalmente arriva il riconoscimento
Next articleTintoretto: incendio in un appartamento in via Grotte d’Arcaccio