Home Cultura Libri

Acqua di mare

SHARE
libri 118 - Acqua di mare

Estate 1963, isola di Bone Point. L’impressione di un primo amore e la storia di una fine

Una febbre improvvisa, un destino, la passione evidente in un giovane protagonista (Michael ha sedici anni) folgorato da uno sguardo, da un gesto distratto (di Zina), vinto da un sentimento ingenuo ma così fitto di vita e considerazioni da sembrare il risultato di una lunga esistenza. Qualcosa di lontano diventa perduto, in realtà mai veramente posseduto. Una prima volta, che per la sua stessa intensità sembra portare con sé la forza distruttiva di una morte (l’epilogo), che dall’indifferenza delle cose conduce dritta alla loro inesorabile determinatezza. Che appare insolitamente torbida e sensuale, senza essere spiegata (la soluzione arriva soltanto più avanti). Ogni personaggio desidera chi non può avere: Zina è in realtà innamorata del padre di Michael e il padre di Michael è incantato dalla giovane donna. Il tentativo di possesso vince l’attesa di uno e scatena il rimpianto dell’altro. La coscienza del reale si manifesta all’improvviso in un racconto di formazione, dolce, innocente e tragico. Così questo libro sembra appartenerci dall’inizio, i nostri luoghi emotivi diventano lo scenario per un romanzo reale e commovente. Tra quelli inclassificabili, che non vorremmo mai lasciar andare.

Charles Simmons
BUR 2007
pagine 159
euro 8,40

Ilaria Campodonico