Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Estate di passione al Gay Village

SHARE

“Molte passioni, un solo luogo” questo lo slogan che accompagna l’apertura il 17 giugno del Gay Village di Roma, giunto quest’anno alla sua XI edizione.

Una stagione estiva scoppiettante, all’insegna della trasgressione e del divertimento sfrenato nei 10.000 metri quadri del Parco del Ninfeo, nel pieno centro dell’Eur.
La manifestazione all’aperto si presenta quest’anno completamente rinnovata, con moltissimi ospiti nazionali e internazionali pronti a distrarre dal caldo torrido dell’estate capitolina passando attraverso tutti i campi dell’intrattenimento, dalla musica al cinema, dal teatro alla discoteca, per soddisfare le passioni proprio di tutti. Il design avanguardista della location sarà impreziosito da due maxi schermi sempre in funzione dove verranno proiettati filmati e animazioni accattivanti che accompagneranno e renderanno più viva e fantasiosa ogni singola danza e, per chi non sa resistere alla passione e alla tentazione del cibo sarà inoltre presente uno spazio dove si potranno degustare pietanze di ogni genere realizzate dal ristorante Chez Lola. Ogni ospite verrà inoltre accontentato per quanto riguarda i gusti musicali, saranno infatti due le piste da ballo – una house e una commerciale –  in cui si potranno scatenare le proprie passioni per la danza e per la musica ogni settimana del giovedì al sabato. Come in una moderna versione di Cenerentola i palchi hi- tec si trasformeranno allo scoccare della mezzanotte in calienti dance floors dando il via alle danze e alle passioni, il tutto accompagnato dalla presenza di dj internazionali, re indiscussi delle scene notturne di Ibiza e dei club più esclusivi del mondo.
Ricchissima la line up degli ospiti: per l’apertura sarà presente l’attrice comica Emanuela Aureli che diletterà i presenti con alcune delle sue più celebri imitazioni, cominciando con Raffaela Carrà (icona gay per eccellenza) passando per la Clerici e la Bertè. Domenica 20 giugno si farà un tuffo negli anni 80 con l’arrivo a Roma dei Village People, tornati dopo vent’anni per farci ballare e cantare a ritmo di brani indimenticabili come YMCA e Macho Man. Si Prosegue il primo luglio con Ivan Cattaneo, Neja il 15 luglio, Alison Moyet il 28 luglio, e Boy Gorge il 2 settembre.
Altre novità della programmazione di quest’anno saranno il Venus Rising Festival, la tre giorni di teatro, cinema e musica tutta al femminile che si svolgerà il 24, 25 e 26 giugno, e il Gender DocuFilmFestival, una serie di documentari che affronteranno l’affascinante tematica del gender, dal 26 al 28 agosto.
Sarà inoltre proposta anche quest’anno l’Arena del Gay Village: “Lacrime nella pioggia e foglie al vento” e “Il rosa va su tutto” i titoli delle due rassegne per gli inguaribili romantici con la passione per i melodrammi o per quelli che amano le commedie, in questo caso tutte a tematica LGBT. Soddisfatti quindi gli appassionati di cinema ma soddisfatti anche quelli appassionati di teatro grazie alle vastissime e gustosissime proposte del cartellone teatrale: 9 spettacoli in scena ogni venerdì faranno sorridere, commuovere e riflettere sui piccoli e grandi drammi del vivere contemporaneo.

Claudia Pierucci